Home Economia Personale Asilo Nido Gratis: ISEE 2020 Necessario da Gennaio. Requisiti Accesso al Bonus

Asilo Nido Gratis: ISEE 2020 Necessario da Gennaio. Requisiti Accesso al Bonus

Grandi novità per le famiglie italiane e misura che di certo incentiverà, se pur di poco, la crescita demografica, oramai scesa ai minimi storici ed in saldo negativo. Il Ministro dell’Economia ha confermato il Bonus per Asilo Nido. A partire da gennaio 2020, le famiglie italiane con reddito al di sotto di una determinata soglia (comprovato dall’ISEE), potranno mandare all’asilo nido i propri figli gratis (o quasi).

Novità auspicate e di certo ottime per tutti i nuclei familiari che hanno genitori impegnati nel mondo del lavoro e nella carriera anche per avere le risorse sufficienti a soddisfare tutti i grandi bisogni del mondo moderno.

A partire dal prossimo gennaio, dunque, le mamme che non vogliono, né possono rinunciare al lavoro, potranno contare su un alleato in più: grazie al bonus inserito nella Legge di Bilancio, in fase di attuazione, le famiglie potranno usufruire di un notevole risparmio potendo avvalersi di un servizio oramai basilare, come l’asilo nido.

 

Bonus Asilo Nido da Gennaio

Come auspicato da più parti, l’attuale esecutivo ha voluto dare un ottimo segnale di continuità puntando sulla crescita demografica e sulle famiglie, nonché una tutela per tutte quelle donne che vogliono lavorare e spesso devono rinunciare in ragione dei bisogni della famiglia, non potendo soddisfare tutti gli impegni.

Il provvedimento, inoltre, pensato per iniziare a settembre 2020, avrà effetto da subito, a partire dal primo giorno del nuovo anno. Questo grazie all’aumento delle risorse disponibili in capo ai conti pubblici, sostenuti da una diminuzione degli interessi che lo Stato Italiano paga sul proprio debito.

Il rendimento correlato allo spread, ossia il differenziale tra i rendimenti dei nostri titoli e quelli tedeschi decennali, presi a riferimento, è infatti calato anche sotto al punto percentuale, per poi ritornare a salire nell’ultimo periodo, complici anche le congiunture economiche non proprio positive. Secondo il Governo, lo Stato Italiano ha risparmiato nel 2019 ben 2,7 miliardi di euro grazie a questo trend positivo e, se dovesse confermarsi tale, ci saranno complessivamente 38,5 miliardi di risorse in più nei prossimi quattro anni. Numeri che, ovviamente, devono trovare poi conferma negli accadimenti finanziari.

Grazie a questo indubbio vantaggio, l’esecutivo ha potuto garantire l’asilo nido gratis ad una grande platea di cittadini e famiglie italiane, rivedendo sia il bonus previsto in assoluto, sia i requisiti di accesso allo stesso, ampliando le fasce di reddito.

 

Requisiti: Il Modello ISEE

Come detto, il Governo è riuscito sia ad anticipare il bonus, disponibile già a gennaio, sia ad ampliare la platea dei beneficiari, revisionando le fasce reddituali che potranno accedere al beneficio e la somma del bonus stesso.

Per quanto riguarda i requisiti di accesso, occorre tassativamente rientrare in particolari categorie reddituali, comprovate dall’indice ISEE che, come ricordiamo, da quest’anno cambia veste e diventa precompilato (per saperne di più clicca qui).

Ecco quanto è il bonus previsto per le categorie reddituali del nucleo familiare derivanti dal calcolo ISEE

  • Nucleo Familiare con ISEE minore di 25.000€: Bonus pari a 3.000€ (dai precedenti 1.500€).
  • Nucleo Familiare con ISEE compreso tra 25.001€ e 40.000€: Bonus a 2.500€ (dai precedenti 2.500€).

Si tratta di un’ottima soluzione per le famiglie italiane e soprattutto per le donne (ma anche gli uomini n.d.r.) che potranno così pianificare il proprio lavoro ed organizzarsi per tempo, non solo avvalendosi dei leggendari nonni, figure comunque sempre disponibili e felici della compagnia dei più piccoli ma non sempre in grado di farlo per problemi anche di salute legati all’età.