Home Intrattenimento Babylights: Cos’è, Prezzo e Tecnica. A chi Sta bene. I Consigli per...

Babylights: Cos’è, Prezzo e Tecnica. A chi Sta bene. I Consigli per la Moda del Momento

Babylights Cos'è, Prezzo e Tecnica. A chi Sta bene. I Consigli per la Moda del Momento

Si tratta della moda del momento, in linea con quanto già tutti i migliori hair stylist fanno con le acconciature dei capelli delle donne. Si chiama babylights ed è una tecnica di trattamento e colorazione della capigliatura che dona naturalezza, lucentezza e classe, oltre che femminilità nuda e cruda.

Direttamente dagli States, questa nuova moda sta spopolando sia sui social, ma anche per le strade, dato che le celebrities ne stanno condividendo segreti e sfumature. Vediamo di cosa si tratta.

 

Cos’è

Babylights è una tecnica di colorazione, o meglio di mèches che mira a rendere la chioma illuminata in modo fluido e naturale, donando brillantezza, delicatezza e naturalezza al capello.

Apparentemente semplice, il Babylights è in realtà una vera e propria arte perché si tratta di molteplici sfumature applicate alle chiome di tutte le donne, a prescindere dal fatto che siano more, rosse oppure bionde, né che abbiano tagli lunghi o corti.

Il risultato finale, come comprova la stessa denominazione, deve determinare un effetto schiarente su tutta la chiome come quello che ha il sole sui giovani capelli dei bambini, in salute, pieni di vitalità, di lucentezza, fulgidi come il futuro che li attende.

La tecnica ha l’indubbio merito di dare lucentezza naturale senza apparire kitsch e senza quell’aggressività come macchie di leopardo che spesso le mèches tendono a ricreare soprattutto se utilizzate in un certo modo. Mediante il babylights, il parrucchiere dovrà lavorare di stiletto, utilizzando colpi di sole delicatissimi, molto vicini alla tonalità stessa del capello, al massimo uno o due toni più chiari.

 

Tecnica

La tecnica del babylights null’altro è che quella assimilabile al balayage di cui spesso abbiamo parlato. Fermo restando il fatto che oramai la fantasia e la creatività abbiano preso il sopravvento ed esistano numerose varianti e altrettante metodiche differenti, per realizzare questo tipo di colorazione bisogna creare dei riflessi sulle singole ciocche lavorandole una alla volta in modo da determinare gradualità, luminosita e profondità naturale della texture.

Le donne possono realizzare il babylights anche solo su singoli punti per dare risalto a specifici tagli: si può colpire con le mèches bionde solo la frangia, oppure tutte le punte in modo da determinare quel tipico effetto estivo, quel particolare che attirerà sicuramente gli sguardi di tutti. Senza contrasto, né aggressività come le colorazioni prodotte dallo shatush: la parola d’ordine quest’anno è naturalezza.

Come già detto, dovremo recarci da un parrucchiere che abbia davvero la cosiddetta mano d’ora e sappia come agire con le colorazioni. Per realizzare questi colpi di sole biondi e delicati, occorre una mano sapiente che sappia modulare fantasia e naturalezza scegliendo al meglio come valorizzare il tono del colore del nostro capello.

Si tratta di un lavoro quasi certosino e di sicuro il tempo per la realizzazione non sarà né breve, né facile, ma il risultato finale soddisferà entrambi. Ecco come si procede generalmente:

  • Si valuta la tonalità del colore del capello.
  • Si sceglie la tonalità delle mèches ricordando la regola di un tono o massimo due di differenza.
  • Si pettina la capigliatura e si separano le ciocche molto fini.
  • Si schiariscono solo le ciocche selezionate con cura e delicatezza.

Occorre, dunque, manualità e capacità di simulare il risultato finale prima di ottenerlo. Il parrucchiere, valutando la posizione delle ciocche e la persona che ha di fronte (occorre sempre assurgere al desiderio di una donna), deve realizzare il babylights avendo sempre a mente la naturalezza della capigliatura dorata di un bambino.

 

A Chi Sta bene

Come giò avrete intuito, nonostante le mechès siano comunque chiare, il babylights si adatta praticamente a tutti i tipi di capello e di colore, dal moro, al biondo e finanche al rosso.

Anche le donne che hanno un tipico colore irlandese possono avvalersi di questa tecnica che conferirà loro ancora più naturalezza e un fascino davvero incredibile.

Per le castane, oltre al balayage chocolate lilac di cui abbiamo parlato in precedenza, il babylights con le mèches bionde è particolarmente adatto perché illumina il viso e ingenera riflessi caldi tali da contrastare il carattere e l’estetica di tutta la capigliatura durante la stagione fredda.

Differentemente dallo shatush o dallo sfumato, il babylights è una tecnica adatta a tutti i tipi di taglio, anche quelli corti, perché non rende artificioso il risultato e si può modulare esaltando le linee del taglio stesso.

 

Consiglio Finale

Utilizzato già da molte celebrità quali Miranda Kerr, Natalie Portman e Taylor Swift, tra le altre, questa tecnica dona si naturalezza e luminosità, ma occorre anche una certa attenzione per non inficiare in seguito un risultato così artistico e ricercato. Quando laviamo i capelli trattati in questo modo, acquistiamo uno shampoo specifico e dei prodotti magari consigliatici dallo stesso parrucchiere: è necessario curare e tutelare il capello fin in profondità in modo che determini sempre quella brillantezza e lucentezza tipica del babylights.