Home Economia Personale Bonus 1.000 Euro di Maggio, può essere compatibile con l’indennità di disoccupazione...

Bonus 1.000 Euro di Maggio, può essere compatibile con l’indennità di disoccupazione Naspi?

Bonus 600 euro di Marzo, Quando Arriva In pagamento altre 44mila persone

Come tutti ben sappiamo il Decreto Rilancio prevedere anche il Bonus 1.000 Euro di Maggio, per il quale i lavoratori stagionali del settore turismo e degli stabilimenti termali che stanno aspettando l’erogazione automatica si stanno ponendo una domanda, ovvero se questa indennità può essere compatibile con la disoccupazione Naspi.

 

Bonus 1.000 Euro di Maggio, è possibile una sua compatibilità con la Naspi?

Si tratta di una domanda la cui risposta è molto semplice, in quanto per i lavoratori stagionali del settore turismo e degli stabilimenti termali il Bonus 1.000 Euro di Maggio non può essere compatibile con la Naspi, però cosa succede se un dipendente di questi settori che a Marzo e Aprile ha percepito i 600 Euro e, successivamente, a Maggio ha poi usufruito di qualche giorno di disoccupazione?

In questo caso invece a rispondere sono proprio il Decreto Cura Italia e il Decreto Rilancio, al cui interno da nessuna parte si trova una disposizione che evidenzia l’incompatibilità tra il Bonus 600 Euro (erogato a Marzo e ad Aprile) e la Naspi, in quanto l’articolo 29 recita:

  • Ai lavoratori dipendenti stagionali del settore turismo e degli stabilimenti termali che hanno cessato involontariamente il rapporto di lavoro nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e la data di entrata in vigore della presente disposizione (17 marzo 2020 n.d.r.), non titolari di pensione e non titolari di rapporto di lavoro dipendente alla data di entrata in vigore della presente disposizione, è riconosciuta un’indennità per il mese di marzo pari a 600 euro.

Mentre, per quanto riguarda il Bonus 1.000 Euro di Maggio l’articolo 84 comma 6 del Decreto Rilancio è molto chiaro, infatti un lavoratore del turismo e stabilimenti termali anche se a Marzo e Aprile ha ricevuto il Bonus 600 Euro, qualora sia titolare della Naspi non ha diritto a percepire questa indennità, ecco cosa dice la Legge nello specifico:

  • Ai lavoratori dipendenti stagionali del settore turismo e degli stabilimenti termali che hanno cessato involontariamente il rapporto di lavoro nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 17 marzo 2020, non titolari di pensione, né di rapporto di lavoro dipendente, né di NASPI, alla data di entrata in vigore della presente disposizione (19 maggio 2020n.d.r.), è riconosciuta un’indennità per il mese di maggio 2020 pari a 1000 euro. La medesima indennità è riconosciuta ai lavoratori in somministrazione, impiegati presso imprese utilizzatrici operanti nel settore del turismo e degli stabilimenti termali“.