Home Economia Personale Bonus Affitto 2020: Cos’è, Come Richiederlo, il Bando. Le Detrazioni Fiscali e...

Bonus Affitto 2020: Cos’è, Come Richiederlo, il Bando. Le Detrazioni Fiscali e il RdC. Regione Campania e Italia

Bonus Affitto 2020 Cos'è, Come Richiederlo, il Bando. Le Detrazioni Fiscali e il RdC. Regione Campania e Italia

Il Bonus Affitto per il 2020 è un particolare strumento rivolto e dedicato ai più bisognosi, ovvero ai cittadini italiani che si trovano in condizioni particolarmente difficili e necessitano di un contributo da parte dello Stato, o meglio, degli enti statali, per pagare le spese relative a un contratto di locazione. Locazione che, naturalmente, deve rappresentare l’abitazione principale di chi veicola la richiesta di accesso a quel che è un vero e proprio bando.

Cos’è

Il contributo affitto è un bonus che gli enti territoriali, Comuni e Regioni, predispongono annualmente, tramite bando, a favore dei cittadini residenti nelle zone coperte da competenza territoriale.

Il bando si rivolge, come anticipato, ai cittadini più bisognosi e si predispongono criteri di accesso al beneficio in funzione dei fondi disponibili e dei criteri per l’istanza, i quali non prescindono mai dalla sottoscrizione di un regolare contratto di affitto (ovviamente gli accordi in nero non possono essere oggetto di contribuzione) e una soglia imposta per quanto concerne l’Indicatore dello Stato Economico Equivalente (acronimo ISEE).

Ricordiamo, come notazione a margine, che da quest’anno 2020, la dichiarazione DSU per richiedere l’ISEE è disponibile anche in forma precompilata, con molti dati già pre-caricati dalla piattaforma.  Oltre al fatto che la legge, modificata giusto poche settimane fa, presuppone la computazione sia dei redditi percepiti, sia del patrimonio mobiliare relativo al singolo anno dei due precedenti. Per ISEE ordinario del 2020, infatti, si considerano i redditi e il patrimonio mobiliare del 2018, mentre prima c’era un asincronia tra questi due dati.

Il cambiamento deciso dal Governo ha, di fatto, escluso anche quest’anno coloro che, anche solo per 10€ in più, risultavano esclusi dal Reddito di Cittadinanza l’anno passato a causa del parametro relativo al patrimonio mobiliare che, ricordiamo, pesa nel caso di pensioni e stipendi accreditati, sia sul primo parametro (i redditi), sia sul secondo (il patrimonio mobiliare). Una scelta sicuramente di chiarezza che ha, però, danneggiato persone che abbisognavano del Reddito più di tante altre che, magari, modificano il nucleo familiare per estromettere chi produce reddito (la qual cosa è assai frequente).

A Chi Spetta: Requisiti

Il Bonus Affitto spetta alle persone che vertono in situazioni non proprio semplici dal punto di vista del reddito disponibile. Proprio per questo gli enti localizzati sul territorio cercano di aiutare, impegnando fondi pubblici, le persone che sono più bisognose, o meglio, che risultano avere un diritto di accesso rispetto a quanto previsto dal bando emesso da ogni singola regione/comune.

I requisiti generalmente richiesti per l’accesso al beneficio, sono:

  • Cittadinanza italiana. Comunitaria o non comunitaria.
  • Essere residenti nel Comune che emette il bando e/o nella Regione se è questa a impegnare le risorse disponibili.
  • Essere in regola con l’affitto e avere un contratto regolare.
  • Indice ISEE sotto una soglia stabilita dal bando.
  • Non essere intestatari di altre misure a sostegno dell’affitto devolute da altri enti, ad esempio altre Regioni, Fondazioni, etc.
  • Non essere titolari o assegnatari di un appartamento appartenente all’edilizia residenziale agevolata, né proprietari di altri immobili o usufruttuari. Questa norma deve naturalmente essere rispettata da tutti i componenti che appartengono a quello stesso nucleo familiare, non solo da chi presenta domanda di accesso al bando.

Quanto Spetta

Per sapere l’importo che spetta, di diritto, ai beneficiari di un dato bando, occorre informarsi presso il Comune o la Regione di Residenza, controllando le disposizioni presenti nel testo pubblicato a uso e consumo dei cittadini.

In questo testo, difatti, sono descritti in modo esaustivo i parametri d’accesso, i requisiti e gli importi spettanti, magari relazionati a particolari classi di merito e reddituali, in base a quanto decide l’ente.

Indicativamente possiamo prendere in considerazione il Bando già pubblicato dalla Regione Campania che indica come bonus massimo ottenibile l’importo pari a 2.000€.

Detrazioni, RdC e Altri Diritti

Se paghiamo un canone d’affitto, inoltre, avremo accesso ad altri diritti previsti dalla legislazione nazionale. Tutte norme che occorre conoscere per ottimizzare al meglio quanto dobbiamo all’Erario e poter avere un maggior budget familiare disponibile.

Per quanto riguarda la dichiarazione dei redditi, tra le detrazioni previste per il pagamento dell’imposta sulle persone fisiche, IRPEF, c’è quella del 19% sulle spese d’affitto sostenute nell’anno. Nel caso avessimo sostenuto, a esempio, 10.000€ di spese nell’anno 2019, potremo detrarre (ovvero ottenere il rimborso sugli anticipi IRPEF già versati dal sostituto d’imposta) per il 19%, quindi 1.900€.

La questione tra Reddito di Cittadinanza e affitto è invece, un po’ più complessa. Le persone che hanno diritto al RdC, nel caso risultano affittuari, hanno diritto a una certa quota (al massimo pari a 280€ mensili) come aiuto per pagare il canone mensile.

I percettori del Reddito e della Pensione di Cittadinanza, inoltre, hanno diritto al Bonus Sociale, ossia un aiuto diretto per il pagamento delle utente domestiche, ovvero luce, gas e acqua. Trovate le istruzioni per veicolare la richiesta direttamente qui. Se siete titolari del Reddito o della Pensione, la cosa vi spetta di diritto, ma per quest’anno l’onere di veicolare la domanda spetta ancora a voi. Dall’anno prossimo sarà automatico.

Bando Campania: Requisiti, Scadenza

Tra i primi bandi emessi, quello della Regione Campania è il primo disponibile per presentare la domanda di accesso al beneficio. La Campania, con il Bollettino Ufficiale n° 8 del 3/02/2020, Decreto Dirigenziale n° 9 del 31/01/2020, ha definito i requisiti per l’accesso al bonus affitto per i residenti.

Per presentare domanda di accesso al contributo, occorre appartenere a una delle seguenti categorie:

  • Cittadini collocati Fascia A, reddito fino a 13.338,26€. Il canone d’affitto deve incidere in modo superiore al 14% sul reddito disponibile. Contributo fino a 2.000€.
  • Cittadini collocati Fascia B, reddito fino a 25.000€. Il canone d’affitto deve incidere minimo al 25% sul reddito disponibile. Contributo fino a 1.800€.

La scadenza per l’accesso al bando della regione Campania, ovvero il giorno entro il quale dovremo veicolare la domanda per l’accesso al beneficio, è il 13 marzo alle ore 23.59. Indi per cui alla 00.00 del 14 marzo 2020 non sarà più possibile veicolarlo.

La domanda può essere inviata tramite diversi canali, ovvero utilizzando la piattaforma online che troviamo all’indirizzo:

  • https://bandofitti.regione.campania.it

(copia e incolla nel browser).

Per quanto concerne i bandi delle altre Regioni e/o i Comuni, vi terremo aggiornati sull’emanazione degli stessi, oppure potrete facilmente controllare la presenza del bando stesso sui sito istituzionali.