Home Economia Personale Carta Famiglia 2020 “Coronavirus”. Cos’è, Requisiti, Chi ha Diritto ai Benefici

Carta Famiglia 2020 “Coronavirus”. Cos’è, Requisiti, Chi ha Diritto ai Benefici

Carta Famiglia 2020 Coronavirus. Cos'è, Requisiti, Chi ha Diritto ai Benefici

Rinominata Carta Famiglia Coronavirus, lo strumento disponibile per tutti coloro che necessitano di un aiuto da parte dello stato, è un’estensione dell’omonima card ideata e progettata per sostenere i nuclei familiari dei lavoratori a casa, soprattutto se in questi ci sono dei figli minori, quelli più fragili e potenzialmente sofferenti di questa situazione.

Molte categorie di lavoratori, in ragione del DPCM del Premier Conte che ha richiesto tassativamente di restare a casa cercando di arginare un potenziale contagio con queste misure che il Governatore della Campania De Luca ha giustamente definito “disperate”, quale extrema ratio di azioni che si ponevano in essere nel Trecento (pensiamo anche al Decamerone), non stanno lavorando e dovranno comunque provvedere ai bisogni elementari.

Se per la sospensione di bollette e scadenze fiscali si sta lavorando al Decreto (purtroppo ci sono stati momenti di tensione all’interno della maggioranza e vedremo cosa partoriranno al riguardo), occorre comunque fare la spesa, comprare medicinali in farmacia e provvedere alle esigenze fondamentali della propria famiglia.

Carta Famiglia 2020: Novità

Il Governo, vista la situazione straordinaria di emergenza e i miliardi impegnati in potenziale deficit ulteriore, sta decidendo l’estensione della platea di beneficiari di questa Carta Famiglia dando la possibilità di accedere ai benefici derivanti dal suo possesso a tutti i nuclei familiari che hanno un figlio a carico.

Inizialmente si voleva dare questa possibilità solo ai residenti della zona rossa (Lombardia e altre 14 province), ma sembra intenzione dell’esecutivo di dare a tutta Italia questo beneficio proprio in ragione del fatto che non ci siano più distinzioni in tal senso, seppur nelle Regioni del Nord identificate (comprese le Marche), la situazione sia più critica nel presente.

I requisiti per l’accesso alla Carta Famiglia 2020 saranno scelti non in base a limiti di reddito ISEE, anche per la difficoltà contestuale nel redarre ora questo modello, vista l’impossibilità di muoversi. Basterà avere almeno un figlio a carico all’interno del nucleo e probabilmente essere rimasti a casa dal lavoro a causa dell’emergenza.

Quando Inizia e Come Funziona

Secondo le previsioni, la Carta Famiglia dovrebbe divenire operativa dal 18 marzo 2020, consentendo ai titolari della stessa di fare acquisti con forti sconti su determinate categorie merceologiche di prodotti, sicuramente quelli alimentari e farmaceutici, nell’ordine di almeno il 5%.

Per utilizzarla, una volta entrati in possesso e stabilito il diritto da parte dell’ente competente in materia, basterà portarla con sé e farla vedere al cassiere al momento del pagamento affinché registri il codice QR associato a identificare il titolare del diritto stesso.

Subito dopo, la somma e il totale della spesa sarà decurtato della percentuale prevista quale contributo e sconto in modo del tutto automatico.

Come Richiedere

Per richiedere la Carta Famiglia Coronavirus, occorrerà registrarsi tassativamente alla piattaforma digitale istituita ad hoc sul portale denominato “cartafamiglia.gov.it” (al momento ancora non disponibile). Ogni genitore appartenente al nucleo degli aventi diritto può fare domanda a mezzo internet, ovvero utilizzando gli strumenti telematici: chiaramente a prescindere da questa possibilità, il diritto allo sconto, ovvero il rilascio della carta, sarà accreditato all’intero nucleo aggregato.

Una volta che la richiesta sarà recepita, verrà rilasciata una carta stampata che sarà subito operativa con un codice associato identificato graficamente dal QR Code da portare sempre con sé.

Dove Usare

Una volta ricevuta la carta, sarà possibile utilizzarla da parte dei soli componenti il nucleo familiare che ha veicolato la richiesta, facendo fede lo stato di famiglia: non sarà possibile, naturalmente, usufruire degli sconti da parte di persone terze, esterne alla famiglia e non conviventi, anche se legate da vincoli di parentela di ogni tipo.

Per usare la carta, occorrerà prima accertarsi che quella data insegna o quel dato negozio si siano accreditati sul portale stesso disponibile all’indirizzo della piattaforma web. Nella lista ci sono moltissime insegne famose che già hanno aderito alla campagna, ma occorre guardare e attenzionare quotidianamente la cosa perché molti potrebbero aggregarsi e dare questa possibilità anche nel prossimo futuro, vista la situazione.

Tra le insegne presenti già, sia store fisici, sia negozi online, abbiamo:

  • Amazon.
  • Conad.
  • Coop.
  • Federdistribuzione.
  • Federfarma.
  • Mediaworld.