Home Economia Personale Carta SisalPay: Iban, Come Funziona, Attivazione, Costi e Caratteristiche della Prepagata

Carta SisalPay: Iban, Come Funziona, Attivazione, Costi e Caratteristiche della Prepagata

Carta SisalPay: Iban, Come Funziona, Attivazione, Costi e Caratteristiche della Prepagata

Nell’universo degli strumenti di pagamento, tre le prepagate, ne è arrivata una nuova che sembra già sparigliare le carte proprio in ragione del carattere innovativo. SisalPay è una carta prepagata con integrato un codice IBAN (quello dei conti correnti, grazie al quale possiamo ricevere un bonifico, ad esempio) ed emessa dalla società Wiredcard Card Solution Limited, società inglese iscritta al Financial Conduct Authority.

La distribuzione, invece, è demandata a Sisal Pay S.p.a., società costituita in Italia facente parte del gruppo Sisal: è possibile infatti richiederla e trovarla in tutti i punti vendita SisalPay abilitati alle diverse operazioni, tra cui la richiesta stessa del rilascio della carta.

Visto e considerato il brand riconosciuto e famoso in tutta Italia, SisalPay si pone come strumento di pagamento elettronico sicuro, affidabile e con un network capillare e consolidato al fine di procedere alle contestuali ricariche e tutte le operazioni possibili grazie ai tanti punti SisalPay dislocati nel nostro Paese.

Così come anticipato, grazie alla presenza dell’IBAN, questa carta prepagata possiede sia le funzionalità tipiche di un conto corrente, sia gli aspetti funzionali di una carta di credito, visto che appartiene al circuito Mastercard. Il suo uso, come carta di credito, è inoltre più sicuro proprio in ragione del fatto che sia ricaricabile: potremo acquistare on line e corrispondere importi nei negozi fisici in tutta sicurezza, sapendo di non poter effettuare transazioni superiori al saldo disponibile sulla carta.

 

Come Richiederla: Attivazione

Sisal ha voluto progettare, ideare e produrre una carta che fosse diversa da tutte le altre prepagate, semplice da usare e disponibile all’uso per tutti i clienti che ne facciano richiesta.

Per richiederla la procedura è piuttosto semplice e diretta. Non è prevista la possibilità di processare l’istanza online, ma occorre presentarsi fisicamente in uno degli oltre 40.000 punti Sisal dislocati su tutto il territorio italiano. Se non sappiamo dove si trovano, Sisal mette a disposizione sul sito web della carta una pagina dedicata con la localizzazione del punto più vicino a noi.

Basta semplicemente collegarsi a questo indirizzo: www.locator.sisalpay.it e potremo facilmente individuare il punto Sisal dove richiedere la carta prepegata inserendo l’indirizzo in cui ci troviamo e il prodotto di nostro interesse (in questo caso la Carta SisalPay).

Questi punti sono aperti anche nei weekend e il rilascio contestuale della carta prenderà solo pochi minuti del nostro prezioso tempo.

Ecco la procedura da seguire compresi i documenti necessari alla richiesta:

  • Rechiamoci presso un Punto Vendita SisalPay e assicuriamoci che disponga del servizio di cui abbiamo bisogno. Portiamo con noi un documento di riconoscimento valido, il nostro codice fiscale, nonché lo smartphone con l’utenza che vogliamo associare alla prepagata.
  • Chiediamo la carta prepagata al rivenditore che saprà rispondere a tutte le nostre domande e ci guiderà nella procedura telematizzata. A tal fine ci sarà richiesto l’inserimento di un codice OTP (One Time Password) che ci arriverà sull’utenza telefonica indicata.
  • Attivazione contestuale della carta. In pochi minuti ricevremo una notifica sul cellulare di avvenuta attivazione e potremo utilizzare la nostra carta SisalPay dopo aver effettuato una ricarica e avvalerci dei numerosi servizi connessi alla prepagata stessa, tutti da scoprire. La ricarica minima prevista è di 20€, mentre la massima 250€.

 

Funzionalità

Una volta acquistata e attivata la carta SisalPay, potremo operare come se avessimo sia un conto corrente a disposizione, sia una carta di credito. Per quanto riguarda il primo aspetto, quello del C/C, alcune operazioni classiche tra le funzionalità possibili grazie a questa carta, sono:

  • Disporre Bonifici Area SEPA (Single Euro Payment Area). Ovvero effettuarli in uscita ovvero riceverli da altri strumenti simili (conti correnti e prepagate).
  • Accredito Stipendio o pensione.
  • Pagamento Bollettini Postali, F24, MAV e RAV.
  • Prelievo contanti presso qualunque sportello ATM (salvo disponibilità sulla carta).
  • Sistemi di pagamento del circuito SisalPay. Grazie alla carte, avremo a disposizione tutti i servizi e gli strumenti di pagamento possibili grazie a questo circuito.

In relazione alla sostanziale funzionalità di una carta di credito, potremo adire queste operazioni:

  • Pagamenti online se previsto il circuito Mastercard (il logo deve essere presente sul sito web dove vogliamo effettuare l’acquisto/pagare il servizio).
  • Pagamento presso gli esercizi convenzionati utilizzando il POS. In tal caso, la transazione, previa verifica del saldo presente sufficiente a sostenere l’addebito, procederà in tal senso.
  • Pagamenti Digitali utilizzando l’App ovvero lo Smartphone e i nuovi moderni sistemi.

 

Costi e Limiti

Oltre alla semplicità d’uso ed alla capillarità del servizio presente in tutta Italia, questa carta prepagata punta anche sul fattore risparmio. I costi sono contenuti ed è altamente competitiva, visto e considerato la gamma ampia dei servizi offerti.

Innanzitutto l’attivazione è gratuita, mentre il costo annuale, ossia il canone, è pari a 5€. In caso smarrissimo la carta SisalPay, potremo bloccarla e riceverne una in sostituzione pagando solamente 5€.

Al momento dell’attivazione contestuale, potremmo versare da subito la somma desiderata sulla prepagata e utilizzarla da subito. Come anticipato, la prima ricarica deve avere un taglio minimo da 20€ e massimo da 250€. La notizia positiva è un’altra: la prima ricarica è gratuita, mentre le successive hanno un costo pari a 1,50€ cadauna se fatte presso i centri Sisal.

In caso prelevassimo denaro presso un ATM in Italia, pagheremmo una commissione di 1€ a prescindere dall’importo. Se preleviamo denaro in uno Stato dell’Unione Europea al di fuori dell’Italia, la commissione applicata sarà pari a 2€. Se, invece, ci troviamo in uno Stato che utilizza una valuta straniera, allora la commissione diventerà più onerosa e complessa: 5€ + 1,10% dell’importo prelevato.

Fare un bonifico ci costerà 1€, mentre riceverlo non comporterà alcuna commissione. Il costo finale si riferisce, invece, all’applicazione dell’imposta di bollo prevista per legge se la giacenza media annua solare sarà superiore a 77€: in tal caso, molto probabile se la utilizziamo, pagheremo un’imposta pari a 2€.

Ricapitolando i costi della SisalPay sono:

  • Costo di Attivazione: 0€.
  • Canone Annuo: 5€.
  • Costo Prima Ricarica: 0€
  • Costo Ricariche Successive presso Centri Sisal: 1,50€ cadauna.
  • Bonifico in Uscita: 1€.
  • Bonifico in Entrata: 0€.
  • Prelievo presso ATM Italia: 1€.
  • Prelievo presso ATM UE: 2€
  • Prelievo presso ATM estero: 5€ +1,10% importo prelevato.
  • Imposta di bollo: 2€ se giacenza media superiore a 77€.

Oltre ai costi, ci sono anche dei limiti di utilizzo vincolanti da seguire e presenti nella fase di sottoscrizione del contratto stesso (il consiglio è leggerli con cura). Il plafond, ossia l’importo limite della carta è pari a 20.000€. Dopo la prima ricarica che, ricordiamo, deve essere compresa tra 20€ e 250€, potremo effettuare ricariche in contanti al massimo di 999,99€ e nella somma massima di 3.000€ in un giorno.

La Carta SisalPay ha, inoltre, dei limiti di usabilità: al massimo si possono effettuare 3 operazioni di ricarica al giorno, 15 in una settimana, 50 in un mese e 500 in un anno.

Coloro che vogliano inviarci un bonifico, dovranno sottostare ad un altro limite piuttosto importante: non possiamo, infatti, ricevere bonifici superiori ai 3.500€ nello stesso giorno.

Se vogliamo prelevare del contante utilizzando la carta SisalPay, dobbiamo anche in questo caso attenzionare i limiti previsti per l’utilizzo della prepagata a tal fine:

  • Prelievo Massimo presso lo sportello: 300€.
  • Prelievo Massimo giornaliero: 600€.
  • Prelievo Massimo mensile: 2.500€.

Dulcis in fundo, per i pagamenti effettuati con la carta, siano essi online, ovvero su POS, c’è un plafond massimo pari a 3.500€ spendibili in un sol giorno. Non è una carta adatta a chi soffre di shopping compulsivo dunque, ma va benissimo per tutti gli altri.

 

App SisalPay e Verifica del Saldo

Essendo uno strumento moderno, semplice e a misura di cliente, non poteva di certo mancare l’App dedicata SisalPay. Disponibile per Android e iOS, scaricabile dunque dal Google o dall’Apple Store, grazie a quest’applicazione avremo il controllo totale sulla nostra prepagata e su tutte le funzionalità disponibili all’uso.

All’interno dell’App, inoltre, c’è Bill, un Wallet digitale che coadiuverà i nostri pagamenti tramite smartphone, l’alternativa moderna agli strumenti finora utilizzati.

Grazie all’App potremo anche verificare la disponibilità, indi il saldo disponibile sulla prepagata, elemento fondamentale quando ci accingeremo ad utilizzarla per pagamenti.

Per verificare il saldo basta inserire le credenziali con le quali ci siamo registrati al servizio ed entrare nell’App scaricata sullo smartphone. Dovremo, inoltre, verificare la nostra identità con il doppio accesso, mediante un codice che arrivrà direttamente sull’utenza associata al contratto sottoscritto in fase di richiesta della prepagata. Dopo questi semplici passaggi, riusciremo a vedere il saldo ed operare anche sulla nostra App.

 

Concorso SisalPay e Conclusione

In promozione SisalPay ha dato via ad un concorso a cui si partecipa semplicemente attivando una carta prepagata. Se invitiamo un amico inserendo i dati richiesti ed anch’egli sottoscrive l’offerta, riceveremo entrambi 5€ cadauno come buono spendibile su Amazon.

Inoltre parteciperemo all’estrazione finale di 50 buoni Amazon dal valore di 1.000€ cadauno: un premio più unico che raro che sicuramente farà felici 50 futuri sottoscrittori di questa prepagata.

In conclusione, SisalPay è un prodotto di qualità, semplice, sicuro e subito disponibile all’uso, grazie alla presenza forte dell’azienda sul territorio. E’ economica relativamente alla gamma di servizi offerti e possiamo ricaricarla facilmente nei punti SisalPay ovvero utilizzando il bonifico grazie all’IBAN integrato.