Home Economia Contributi a Fondo Perduto a chi Coltiva, gli Agricoltori. A Chi Spetta,...

Contributi a Fondo Perduto a chi Coltiva, gli Agricoltori. A Chi Spetta, Quanto, Come Fare Domanda

Contributi a Fondo Perduto a chi Coltiva, gli Agricoltori. A Chi Spetta, Quanto, Come Fare Domanda

Sul fronte degli aiuti a fondo perduto destinati alle attività imprenditoriali e alle altre categorie, come previsto dal Decreto Rilancio in fase di conversione in legge, ci sono delle novità appannaggio dei beneficiari di questo provvedimento che, di fatto, si rivolge in modo consistente al fine di evitare il fallimento di tante realtà.

Tra i potenziali beneficiari di questi soldi a fondo perduto ci sono anche coloro che coltivano la terra, ossia sono legati al primo settore, quello dell’agricoltura.

Gli agricoltori, infatti, hanno il diritto di accedere a questi benefici a fondo perduto presentando la contestuale istanza. Facciamo chiarezza in maniera sintetica guardando quali siano i requisiti, a chi spetta, quanto e come si fa domanda.

A Chi Spetta

Per poter ottenere il contributo a fondo perduto, per quanto riguarda gli agricoltori, occorre aver un fatturato registrato nell’anno precedente che sia inferiore a 5 milioni di euro.

Oltre al requisito reddituale, occorre presentare almeno una di queste prerogative per aver diritto al contributo:

  • Aver registrato un fatturato o un livello di corrispettivi nel mese di aprile 2020 che sia inferiore ai 2/3 del fatturato o dei rispettivi corrispettivi registrati nello stesso mese dell’anno precedente.
  • Aver iniziato l’attività dal 1° gennaio 2019. In tal caso si avrà diritto a un contributo minimo in base alla natura dell’attività stessa:
    • Persone fisiche: 1.000€
    • Società: 2.000€
  • Aver domicilio o sede operativa localizzata nell’area di uno dei Comuni che sono stati oggetto di calamità, nel caso particolare, la pandemia da Coronavirus (le cosiddette “zone rosse”).

Quanto Spetta

Per quanto riguarda i lavoratori autonomi, le società o le altre figure operanti in agricoltura, il contributo a fondo perduto che spetta alla platea di beneficiari va calcolato in modo percentuale riferendosi alla differenza tra i corrispettivi o tra il fatturato registrano nel mese di aprile 2020 rispetto lo stesso mese dell’anno precedente.

Le percentuali variano in base al livello reddituale dell’anno precedente:

  • Ricavi o compensi 2019 inferiori o pari a 400.000€. 20%.
  • Ricavi o compensi 2019 compresi tra 400.000€ e 1.000.000€. 15%.
  • Ricavi o compensi 2019 superiori a 1.000.000€, ma inferiori a 5.000.000€. 10%.

Come Fare Domanda. Occhio alla Scadenza

Se apparteniamo alla platea dei beneficiari e abbiamo i requisiti per richiedere l’accesso al contributo a fondo perduto, potremo veicolare l’istanza entro il 24 agosto 2020. Sarà necessario compilare il form online accedendo alla sezione idonea del sito dell’Agenzia delle Entrate grazie alle proprie credenziali o all’identificazione tramite SpID (qui trovate tutte le indicazioni al riguardo). In alternativa potremo rivolgerci a un intermediario abilitato, esempio un CAF.