Coronavirus: Bertolaso Positivo Continua a Lavorare dalla Quarantena per Ospedale Fiera di Milano

Coronavirus Bertolaso Positivo Continua a Lavorare dalla Quarantena per Ospedale Fiera di Milano

Così come tanti operatori sanitari a tutti i livelli (medici, infermieri, etc.) anche le Forze dell’Ordine, i tanti lavoratori della Protezione Civile sono i più a rischio di contagio da Coronavirus, la pandemia dichiarata dall’OMS che ha assunto i contorni di una tragedia globale.

Tra i tanti che si sono e si stanno prodigando per cercare di arginare il contagio, ovvero migliorare la risposta delle strutture ricettive e la possibilità di rispondere al fabbisogno di terapie intensive con ventilatori e respiratori per il trattamento delle polmoniti, il Commissario Guido Bertolaso è risultato positivo al tampone e presenta il Coronavirus SARS-Cov-2.

Su Facebook, il Commissario Straordinario della Regione Lombardia, ex Capo della Protezione Civile, chiamato direttamente dal Governatore Attilio Fontana, ha voluto rassicurare tutti sulle sue condizioni e ha dichiarato che, insieme al suo staff, dalla quarantena continuerà a monitorare e supervisionare il lavoro di allestimento dell’Ospedale alla Fiera di Milano (qui istruzioni e la richiesta per medici e infermieri) , così come quelli previsti in un’altra regione molto colpita, le Marche.


Sono positivo al Covid-19. Quando ho accettato questo incarico sapevo quali fossero i rischi a cui andavo incontro, ma non potevo non rispondere alla chiamata per il mio Paese. Ho qualche linea di febbre, nessun altro sintomo al momento. Sia io che i miei collaboratori più stretti siamo in isolamento e rispetteremo il periodo di quarantena. Continuerò a seguire i lavori dell’ospedale Fiera e coordinerò i lavori nelle Marche. Vincerò anche questa battaglia.

A lui e al suo staff, così come a tanti altri italiani contagiati dal Coronavirus, va l’augurio di una pronta guarigione e la prospettiva che possa farcela a realizzare la struttura che la Regione in cui il focolaio è più vivo, abbisogna.