Coronavirus. Essilor-Luxottica. Compensi Ridotti a Dirigenti, Cedola Cancellata e Fondo per Lavoratori Dipendenti

Coronavirus. Essilor-Luxottica. Compensi Ridotti a Dirigenti, Cedola Cancellata e Fondo per Lavoratori Dipendenti

A causa dell’emergenza Coronavirus tantissime aziende sono in difficoltà e si sta cercando di ottimizzare le risorse disponibili anche per venire incontro alle categorie più fragili che sono anche il motore stesso di alcune imprese.

Taglio Dividendo e Compensi


Tra queste, c’è sicuramente Essilor-Luxottica. L’azienda sta istituendo “misure volte a ridurre tutte le spese operative e di cassa, come il taglio o il posticipo dei compensi del gruppo dirigente”. Il Consiglio di Amministrazione ha già deliberato e approvato la mozione con la quale i membri dello stesso Cda si riducono i compensi addirittura della metà, del 50%, in modo da dare anche un segnale agli stakeholder e a tutti i lavoratori.

Un segnale ottimo anche perché l’azienda ha deciso di cancellare il dividendo 2019 da liquidare agli azionisti: prima la sospensione, ora la decisione definitiva in ragione della crisi economica attuale e di quella prossima. Una decisione che comunque cerca di fidelizzare gli azionisti e ne garantisce il capitale perché nella seconda metà dell’anno la distribuzione della cedola sarà rivalutata.

Fondo Aiuti ai Dipendenti

Dulcis in Fundo, Essilux ha deciso di istituire un Fondo anti Covid-19 con una dotazione da 100 milioni di euro per sostenere la forza motrice di cui parlavamo: i dipendenti e le loro famiglie che si trovano in difficoltà finanziaria ed economica.

Decisioni che sono state prese dai dirigenti aziendali in ragione degli ultimi accadimenti e dell’evoluzione nel contesto in cui ci si trova ad operare. La cancellazione del dividendo era una delle opzioni palesate il 6 marzo (oltre la conferma ovvero la riduzione). Nella stessa data l’azienda aveva deciso di posticipare l’assemblea degli azionisti: dalla data prevista del 15 maggio al 25 giugno con la modalità “a porte chiuse”.

Azioni Essilux

Viste le decisioni del Cda, le azioni Essilux hanno evidenziato nella mattinata di oggi, 20 aprile 2020, un andamento piuttosto burrascoso. In una prima fase sono schizzate verso l’alto raggiungendo un apice del valore di 113,50€ per azione, salvo poi ritracciare.

Nel momento in cui scriviamo, dopo aver toccato un minimo di 110,40€ in un’altalena di compravendita, le azioni della Essilux registrano un valore pari a 110,60€ (-0,45%). Una perdita che pare consolidarsi negli ultimi minuti, fermo restando la chiusura delle trattative, ancora lunga.