Home Economia Personale Coronavirus: Nuovo Modulo. Indicare Luogo di Partenza e di Arrivo! Istruzioni e...

Coronavirus: Nuovo Modulo. Indicare Luogo di Partenza e di Arrivo! Istruzioni e Modello Scaricabile

Coronavirus Nuovo Modulo. Indicare Luogo di Partenza e di Arrivo! Istruzioni e Modello Scaricabile

Così come anticipato, il Governo dopo aver attuato una nuova stretta e un nuovo provvedimento, ha cambiato il modulo di autocertificazione che è necessario per non incorrere nella sanzione pecuniaria, ora arrivata a cifre molto alte (da 400€ a 3.000€). I cittadini che vogliono spostarsi, dunque, dovrebbero procurarsi il fac-simile del modulo presente sul sito web istituzionale del Ministero dell’Interno (clicca qui per il modello editabile, ossia compilabile direttamente e poi stampabile già), compilarlo e mostrarlo alle Forze dell’Ordine in caso di fermo per controllo: fermo restando la motivazione dello spostamento che può essere per motivi di lavoro, di salute o per necessità improrogabili e indifferibili.

Cosa Cambia

Viste le nuove norme e quando accaduto in precedenza con alcune persone che solevano utilizzare i differenti concetti tra residenza e domicilio, ora non basta solo autodichiarare di non essere sottoposti a quarantena, quindi non essere positivi al SARS Cov-2, ma occorre anche sottolineare l’indirizzo di residenza e quello di domicilio, se diversi. Questo in ragione dell’attuale impossibilità di passare da un comune a un altro se non per comprovate ragioni previste dal Decreto e ascritte nel modulo stesso.

Oltre a quest’aspetto, l’altra differenza fondamentale cui tener conto, riguarda l’obbligatorietà nell’indicare il percorso da fare, se per la spesa o per altre esigenze: nel modulo, infatti, occorre indicare l’indirizzo di partenza dello spostamento e quello di arrivo affinché le Forze di Polizia appurino il tragitto e la congruità di questo.

Motivi Validi per Spostarsi

Le motivazioni per cui è possibile spostarsi, dunque, rimangono le medesime previste in precedenza, con la sottolineatura della straordinarietà di spostarsi da un comune all’altro solo ed esclusivamente nei casi previsti dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, indi per cui in situazioni di “assoluta urgenza”. Ecco quali sono i motivi per giustificare i nostri spostamenti:

  • Lavoro. Comprovate esigenze lavorative. Per questo le aziende solitamente rilasciano un permesso stilato e redatto da loro al lavoratore.
  • Salute. Per motivazioni di salute che differiscano dallo stato di contagio da Coronavirus.
  • Situazione di Necessità. Per queste ci si può spostare nel territorio dello stesso comune, esempio per fare la spesa o comprare le sigarette, etc.
  • Situazione di Assoluta Urgenza. Dinamica prevista se usciamo dal territorio comunale e non abbiamo ragione di farlo per lavoro o per motivi di salute, ma per altri che siano urgenti.

Non ho la Stampante. Come Fare

Naturalmente non tutti hanno la stampante e non tutti hanno a disposizione carta e inchiostro per stampare uno o più moduli. L’intendimento di stare a casa sperando che l’emergenza passi al più presto calmierando le uscite al necessario e indispensabile resta valida.

Se non possiamo stampare il modulo, è possibile compilarlo a mano e ricopiarlo nelle sue parti principali. In caso di controllo presentiamolo alle Forze dell’Ordine che attueranno le regolamentazioni con buon senso, capendo anche lo stato di emergenza in cui ci troviamo.