Home Salute Cosa Mangiare in Estate Quando fa Caldo

Cosa Mangiare in Estate Quando fa Caldo

Cosa Mangiare in Estate Quando fa Caldo

Il caldo e l’afa possono abbattere il nostro corpo ma la giusta alimentazione può darci tutte le energie di cui abbiamo bisogno, vediamo quali sono gli alimenti che possono aiutarci nei prossimi giorni che si prospettano davvero bollenti.

La scelta degli alimenti da mangiare in estate, soprattutto nei giorni più caldi e afosi, dovrà essere fatta con cura e intelligenza. Per una corretta alimentazione estiva si consiglia di optare per cibi sani, per un’alimentazione naturale e per quegli alimenti che permettono di idratarci.

E’ una pratica molto scorretta e quindi sconsigliata quella di mangiare alimenti molto grassi quando fa caldo. Durante le giornate afose si consiglia di mangiare leggero, alimenti con poche calorie e alimenti che possano idratare sia la mente che il corpo. E’ anche importante rispettare i soliti orari dei pasti principali.

 

Essere Sempre Idratati

Inutile dirlo, per una corretta idratazione è necessario bere tanta acqua. In alternativa si potrà bere dell’acqua aromatizzata o delle ottime tisane fresche. Tra gli alimenti idratanti si consiglia di mangiare frutta e verdura di stagione.

Cetrioli e angurie sono i cibi dell’estate che contengono tantissima acqua e quasi zero calorie. Sono quindi degli ottimi alimenti che ci aiuteranno con l’idratazione senza farci prendere peso.

Se si suda tanto, oltre all’idratazione sarà necessario fare attenzione al potassio. E’ proprio questo che viene a mancare quando nelle giornate afose in cui si suda tanto. E’ possibile integrare il potassio nel proprio regime alimentare mangiando banane, patate, spinaci, salmone, carni bianche, pomodori, fagioli borlotti secchi, cereali e frutta secca a guscio.

Se si sta seguendo una dieta per perdere peso le fibre saranno utilissime. Vanno a migliorare il transito degli alimenti nell’intestino ed offrono un senso di sazietà.

La carne, si o no? Con il caldo è preferibile optare per delle carni magre senza grasso. L’ideale sarebbe accompagnarle con alimenti ricchi di vitamina C in modo tale che il ferro possa essere assorbito meglio dal nostro organismo.

Per chi ama pranzare in spiaggia, in riva al mare, si consiglia di mangiare un pasto preparato a casa, sempre seguendo i consigli di cui sopra relativi ad un’alimentazione leggera e povera di grassi. Ottima scelta un’insalata di pollo, un panino al salmone e tanta frutta. Assolutamente da evitare le bevande gasate e alcoliche.

 

Cosa Mangiare a Colazione quando fa Caldo

Il primo pasto della giornata, inoltre, regola il metabolismo dopo la fase di digiuno durante il sonno ed in pratica fa da apripista al ritmo dei pasti successivi, aiutando a mantenere la fame ed il peso sotto controllo. Chi salta la colazione, infatti, tende ad abbuffarsi poi a metà mattina ovvero a pranzo, privilegiando i cibi con molti zuccheri perché richiesti dalle attività cerebrali. Questo innesca un circolo vizioso di picchi e cali glicemici che inducono ad un’alterazione del metabolismo, rallentandolo e facendoci prendere i chili di troppo.

Una colazione ottimale, continua la dottoressa, dovrebbe fornire il 20% (400 kcal)o più delle calorie di un’intera giornata (2.000 circa per il fabbisogno medio). A livello indicativo, al di là delle abitudini e dei gusti personali, una colazione ottimale consterebbe di:

  • Proteine (latte ovvero yogurt) che aiutano a tenere sotto controllo la fame, riducendo il livello dell’ormone grelina, quello che stimola l’appetito.
  • Frutta fresca ovvero spremute perché hanno zuccheri semplici e danno energia subito disponibile all’utilizzo da parte dell’organismo.
  • Cereali e derivati (Pane, biscotti, fette biscottate, cereali, etc.) come riserve di energia indispensabili.

In una stagione estiva così torrida, inoltre, la prima colazione può essere determinante nell’equilibrio fisiologico del corpo, tutelando il benessere psico-fisico dell’individuo nell’affrontare simili temperature. L’alimentazione, anche in questo caso, ci viene in soccorso, anche perché in fondo siamo quello che mangiamo.

Secondo la dottoressa, quando fa caldo occorre assumere cibi che contengano un’elevata quantità di liquidi, in modo da mantenere l’idratazione necessaria al nostro corpo. Via libera, dunque, a frutta fresca e spremute a colazione, ricchi anche di vitamine e sali minerali, nonchè elementi che ci aiutano a combattere la fiacchezza, la stanchezza fisica e ci rinvigoriscono.

Una tipica colazione da fare in questi mesi caldi, potrebbe prevedere questo menù:

  • Frutto di stagione fresco ovvero spremuta.
  • Tazza di latte parzialmente scremato ovvero uno yogurt con cereali integrali.

Seguite i consigli e vedrete che ne avrete benefici. Provare non costa nulla. Al massimo qualche etto in meno.