Home Economia Crescono Depositi Bancari, Calo delle Sofferenze. I Dati di Bankitalia

Crescono Depositi Bancari, Calo delle Sofferenze. I Dati di Bankitalia

Crescono Depositi Bancari, Calo delle Sofferenze. I Dati di Bankitalia

Bankitalia ha diramato i risultati del settore bancario e disegnato lo scenario attuale del comparto che, più di tutti, sta subendo la pressione della crisi e la volontà, da parte del Governo e dell’esecutivo, di puntare quasi totalmente sulle dinamiche bancarie rivolte all’economia e al suo sostegno, dinamiche sempre meno prioritarie negli ultimi anni.

Il Sistema Bancario Italiano

In ogni caso, la Banca d’Italia, attraverso i suoi uffici studi e statistici, ha evidenziato una crescita nei depositi bancari nel mese di aprile. Confrontando il dato su base annuale, ossia rispetto allo stesso mese del 2019, i depositi bancari sono cresciuti di +6,8%, più di un punto percentuale rispetto a quanto registrato a marzo (+5,7% su base annuale).

Allo stesso modo, Bankitalia sottolinea la diminuzione della raccolta obbligazionaria di -5,0% rispetto a -4,9% registrato a marzo: sinonimo di una volontà precisa da parte del Ministero e del sistema paese. Dato che va letto anche in ottica politica e correlato alle decisioni e al potenziale accordo con l’Unione Europea.

Sofferenze Bancarie

Calano anche le voci tossiche per il sistema bancario italiano, già considerato molto fragile dal punto di vista sistemico: ad aprile le sofferenze diminuiscono di -11,4% sempre su base annuale, in tendenza calante rispetto al dato registrato a marzo (-11,1%). Una variazione che Bankitalia spiega con i possibili effetti della “cartolarizzazione”, ossia di quelle attività volte a trasformare un certo tipo di crediti in elementi negoziabili.

In base ai dati sulle sofferenze, quelle lorde sono 71,076 miliardi contro i 92 rilevati ad aprile 2019 e i 70,9 in assoluto registrati a marzo di quest’anno. Per quanto riguarda il dato netto, le sofferenze sono scese a 26,2 miliardi, visti i 198 milioni di euro quali cartolarizzazioni rilevate ad aprile.