Home Salute Curcuma: che Cos’è e Come si Usa, Benefici

Curcuma: che Cos’è e Come si Usa, Benefici

Curcuma

Tra tutte le spezie esistenti, sicuramente, la Curcuma è quella che apporta più benefici all’organismo umano, in quanto possiede delle proprietà benefiche che sono un vero e proprio toccasana per la salute. Ma che cos’è? Come si usa? E quali sono i suoi benefici e effetti positivi?

 

Che Cos’è

La Curcuma, il cui nome scientifico è Curcuma longa L., è una spezia che nasce da una pianta imparentata con le Zingiberaceae ed è molto utilizzata nella cucina indiana, medio orientale e thailandese ma non solo, infatti il suo uso viene impiegato anche nella fitoterapia.

All’interno del suo rizoma (che di per chi non lo sapesse di fatto è una droga) è presente un principio attivo molto importante chiamato Curcumina, il quale fa parte di una serie di altre sostanze il cui colore è giallo e che sono conosciute con il nome di Corcuminoidi.

 

Come si Usa

Contrariamente a quello che si può credere, principalmente, questa spezia si può trovare sotto forma di integratore alimentare di Curcuma, il cui nome posto sopra è semplicemente Curcumina. Inoltre, a causa della sua biodisponibilità (per chi non lo sapesse vuol dire che l’organismo fa molta fatica ad assorbirla) generalmente viene unita alla Piperina, la quale permettere di aumentarne sensibilmente l’assimilazione.

Siccome la stessa Curcumina e l’Olio Essenziale sono praticamente quasi insolubili in acqua, il consiglio è quello di assumere la Curcuma esattamente come se fosse una tisana, per quanto riguarda il dosaggio invece è raccomandato di non superare mai i 200 mg, per essere più specifici non bisogna prendere più di 3 gr di Curcuma al giorno.

Tra l’altro è anche vivamente sconsigliato assumere questa droga per periodi di tempo troppo lunghi, superare il dosaggio giornaliero oppure di utilizzarla nel caso in cui si soffrisse di ostruzione biliare, in quanto gli effetti collaterali potrebbero portare a sviluppare un’ulcera gastrica.

 

Benefici

I benefici che la Curcuma apporta all’organismo sono dati sia dal suo principale principio attivo, ovvero dalla Curcumina, sia dall’Olio Essenziale (i quali comunque non devono mai superare il 3% del totale di tutti i costituenti), i cui effetti salutari consistono:

  • In azioni antispastiche, coleretiche, carminative e colagoghe che aiutano a curare i disturbi digestivi
  • Sensibile riduzione dei dolori addominali e del relativo gonfiore, regolarizzando la digestione che avviene grazie alla stimolazione biliare
  • Azione antinfiammatoria contro i dolori osteoarticolari e/o il mal di schiena, mentre nel caso di malattie neurodegenerative (come ad esempio l’Alzheimer) opera in collaborazione con i farmaci prescritti per il trattamento
  • Nella perdita di peso, in quanto permette favorevolmente di bloccare la diversificazione degli adipociti.

Inoltre, i numerosissimi studi condotti sugli effetti della Curcumina sull’essere umano hanno evidenziato che questa, grazie ai suoi benefici, potrebbe essere utilizzata per trattare la depressione e tra l’altro in questo senso si è già pensato di avviare una sperimentazione.

Invece per quanto riguarda lo studio della Curcumina in vitro gli scienziati hanno fatto una sensazionale scoperta, ovvero la sua assunzione aiuterebbe l’organismo a difendersi contro la diffusione di molteplici tumori.