Dieta dell’Aria: Dal Giappone Una Tecnica Innovativa per Perdere Peso

Dieta dell'Aria: Dal Giappone Una Tecnica Innovativa per Perdere Peso

Di solito qualunque dieta voi scegliate ci sono due elementi fondamentalmente ripetuti: dieta sana ed equilibrata (a prescindere da certi approcci chimico-biologici legati all’insulina di cui tanto si discute) ed esercizio fisico. Quindi minore introduzione di calorie e maggiore consumo e dispendio energetico in modo da creare uno scompenso e far reagire il nostro fisico.

Se non riusciamo ad attuare un esercizio fisico continuo e quotidiano e non vogliamo rinunciare proprio a tutto, allora possiamo scegliere la dieta dell’aria elaborata dal famoso attore giapponese Miki Ryosuke ed il regime respiratorio connesso.

 

Il regime respiratorio

Questa non è una vera e propria dieta, ma è proprio un approccio di vita diverso, quasi filosofico e spirituale al proprio corpo, in modo da accondiscendere i meccanismi più profondi del nostro funzionamento fisiologico: in una chiara ottica tipica orientale.

Il metodo giapponese consta dei momenti respiratori basilari alla vita, ossia inalazione ed espirazione mantenendo però il corpo in una posizione precisa e dopo capiremo il perché. Ryosuke ci consiglia di eseguire due minuti al giorno gli esercizi e questo ci consentirà di perdere peso.

L’attore si è trovato a dover lottare contro dolori lancinanti a seguito di una lesione alla schiena e questo suo esercizio non solo lo ha aiutato a combattere e lenire il dolore, in una metodica similare allo yoga, ma è anche riuscito a fargli perdere 12 chili in soli 50 giorni.

 

Come funziona

Ryosuke afferma che il regime respiratorio da lui intuito può aiutarti a perdere peso naturalmente, senza esercizio fisico o sforzi, solamente respirando a lungo e profondamente da due a cinque minuti al giorno. Inspirando a lungo e poi espirando per sette secondi mentre contemporaneamente si contraggono tutti i muscoli del tuo corpo riuscirai a perdere peso, sempre secondo il noto attore.

Non si tratta di una novità assoluta e non è la prima volta che qualcuno parla di una dieta basata sulla respirazione. Jill Johnson, nel suo libro Oxycise, parla proprio di un programma simile per perdere peso. Secondo l’autore del manoscritto il cui titolo è proprio una crasi tra le parole inglesi Oxygen ed Exercise (Ossigeno ed Esercizio), perdere peso in questo modo non è irreale, ma un fenomeno chimico che si innesca nel nostro corpo tra l’ossigeno incorporato e il grasso immagazzinato, incentivando meccanismi di combustione di quest’ultimo.

Il grasso è composto, chimicamente parlando, da ossigeno, carbonio e idrogeno: se l’ossigeno (o meglio il diossido che respiriamo, formula O2) proveniente da una respirazione gestita in questo modo, riesce a raggiungere le zone dove risiedono le molecole di grasso immagazzinate, questo si scompone in anidride carbonica (CO2) e acqua (H2O). L’anidride carbonica eccedente finisce, attraverso il sangue, nei polmoni, che la espelle nell’atto di espirare. Il principio è semplice: più ossigeno utilizza il nostro corpo, più brucia il grasso corporeo.

La cosa ha avuto anche un seguito scientifico: i ricercatori dell’Università di Hampton, attraverso uno studio sperimentale, hanno dimostrato che lo yoga e gli esercizi di respirazione profonda incidono sulla perdita di peso. Sul campione scelto e rappresentato da alcuni adolescenti, queste pratiche hanno ottenuto risultati sorprendenti: i ragazzi sono riusciti a perdere fino a 3 chili non limitando l’apporto calorico quotidiano, né modificando le proprie abitudini.

 

Tecnica: Come Fare

Uno dei vantaggi di questo sistema è la possibilità di svolgere l’esercizio quotidiano ovunque ci troviamo: basta trovare dai due ai cinque minuti del nostro tempo per rilassarci e prenderci cura di noi stessi.

La tecnica per fare l’esercizio è piuttosto semplice, seppur comporta abnegazione e concentrazione, come tutte le pratiche orientali:

  • Rilassati e mantieni la postura il più dritta possibile. Contrai i muscoli dei glutei mentre poni un piedi davanti al tuo corpo, sostenendo la maggior parte del tuo peso con il piede lasciato dietro.
  • Ora, dopo aver assunto questa posizione, inspira con calma per tre secondi mentre alzi le braccia sopra la testa. Non serve fretta, 3 secondi sembrano pochi, ma sono anche molti.
  • Fatto questo, espira e contrai tutti i muscoli del corpo, ma con lentezza: devi farlo per sette secondi mentre abbassi gradualmente le braccia.
  • Esegui lo stesso esercizio per almeno due minuti (quindi 12 serie almeno tra ispirazione ed espirazione) o fino a cinque (30 serie).

Ricordati di farlo quotidianamente e per almeno due minuti, al fine di ottenere i risultati desiderati.

 

Vantaggi e Consigli

Oltre alla perdita di peso senza diete restrittive ed intensa attività fisica, oltre al rilassamento contro il dolore, così come accaduto nel caso dell’attore giapponese, lo stesso Ryosuke afferma che ci sono altri benefici del regime respiratorio. Secondo Ryosuke questi esercizi aumentano anche la forza muscolare e potenziano il metabolismo innalzando quello basale (ossia il consumo calorico medio del nostro corpo).

Tuttavia, se si vogliono davvero ottenere i risultati migliori ed in minor tempo, è preferibile associare alla dieta del respiro anche una vera e sana dieta equilibrata (magari mediterranea, come hanno dimostrato vari studi essere la migliore) oltre al diktat fondamentale: bere molta acqua. Non bibite gassate o piene di coloranti e zuccheri, ma acqua: l’assunzione del liquido basilare per la vita aiuta ad accelerare il metabolismo e stimola la combustione dei grassi.

D’altronde cosa avete da perdere nel provare?