Home Lavoro Dipendente in Malattia, la Corte di Cassazione autorizza l’intervento dell’investigatore privato

Dipendente in Malattia, la Corte di Cassazione autorizza l’intervento dell’investigatore privato

Investigatore Privato

Quando si sta poco bene fortunatamente il nostro ordinamento prevede che ci si può assentare da lavoro, in quanto il dipendente può mettersi in malattia ma grazie alla Corte di Cassazione i furbetti potrebbero non avere vita facile, in quanto è stato stabilito che il datore di lavoro (pubblico o privato) possa chiamare un investigatore privato.

Ovviamente, questa misura può essere adottata solo ed esclusivamente per controllare che non vengano commessi illeciti disciplinari e comportamenti contrari al regolamento aziendale, ovvero l’investigatore non è autorizzato ad indagare sulla vita privata del dipendente.

 

Dipendente in malattia,  l’investigatore privato può verificare che non stia fingendo

Sembra una di quelle notizie troppo improbabili per poter essere vere, invece la Corte di Cassazione l’ordinanza numero 11697 del 2020 ha dichiarato che il datore di lavoro può assumere un investigatore privato per spiare un dipendente in malattia, in quanto nello specifico ha respinto il ricorso di un lavoratore contro il proprio principale che aveva utilizzato proprio questo metodo.

Ovviamente i Giudici hanno specificato che è diritto del datore di lavoro scoprire se realmente il dipendente è malato, però avvalersi di un investigatore privato non può diventare un pretesto per violare la privacy delle persone, quindi il suo compito deve essere limitato solo a scoprire gli inadempimenti contrattuali o disciplinari.

Di seguito, riportiamo testualmente le motivazioni della sentenza emessa dalla Corte di Cassazione:

  • Al di fuori delle verifiche di tipo sanitario, ad accertamenti di circostanze di fatto atte a dimostrare l’insussistenza della malattia o la non idoneità di quest’ultima a determinare uno stato d’incapacità lavorativa e, quindi, a giustificarne l’assenza“.

Sostanzialmente si può notare che il datore di lavoro può assumere un investigatore privato non solo per scovare i finti dipendenti malati, infatti i suoi servigi possono essere impiegati anche per appurare che l’eventuale infortunio o malattia pur essendo reali di fatto non impediscono di poter svolgere le proprie mansioni.