Facebook Shops: Zuckerberg Lancia la Sfida ad Amazon, eBay e Alibaba. Il Progetto

Facebook Shops Zuckerberg Lancia la Sfida ad Amazon, eBay e Alibaba. Il Progetto

Facebook continua a investire e ricercare business collaterali nei quali tuffarsi per monetizzare il capitale a disposizione. Zuckerberg sa bene come muoversi nel mondo degli affari insieme ai suoi soci e a tutti coloro che, in borsa, puntano sul colosso presente in tutto il mondo.

Facebook Pigliatutto


Dopo il progetto di una moneta digitale unica, Libra, per il momento sotto traccia e passato in secondo piano anche a causa della pandemia e della crisi globale, Facebook continua a proiettarsi nel prossimo futuro.

Abbiamo parlato del recente acquisto di Giphy, la piattaforma di gif da integrare in Instagram, la società di proprietà sempre del social network (insieme a Whatsapp, etc.) e oggi ci troviamo di fronte all’ennesimo guanto di sfida: stavolta ben più ambizioso.

Alla pari del progetto di globalcoin, l’annuncio di aprire uno “shopping on-line” pone Facebook in contrasto con i colossi dell’ecommerce quali Amazon, eBay e la cinese Alibaba.

Facebook Shops

Questi Facebook Shops saranno negozi virtuali nei quali potremmo trovare numerosi prodotti acquistabili direttamente in app o nella versione desktop. Il social network si proietta con prepotenza in questo mondo forte della amplia platea di clienti e di dati e informazioni su questi, tali da profilare e rendere più targetizzata possibile qualsiasi campagna di vendita da parte di diversi produttori e distributori.

Facebook, analizzando i comportamenti del consumatore online, riuscirà a individuare i target giusti veicolando le offerte di prodotti e servizi più idonei, come lo stesso Zuckerberg afferma:

“Se un consumatore consulta un articolo nella nostra app o se acquista qualcosa, lo vedremo e saremo in grado di fornire migliori suggerimenti su altri articoli a cui potrebbe essere interessato in futuro”

Zuckerberg ha sottolineato che il progetto di Facebook si differenzierà da tutti gli altri e non imiterà il modello di business end-to-end di Amazon. Il social network metterà a disposizione l’oro digitale moderno, ossia dati, informazioni e dinamiche di comportamento, a disposizione di ecommerce già esistenti come Shopify e altri.

Con Shopify, chiunque può aprire un proprio store digitale con facilità, avvalendosi di servizi di pagamento e altri strumenti utili per l’organizzazione completa di un’attività.