Home Tecnologia Friggitrice ad Aria: Cos’è, Come Funziona. Pro e Contro tra Fritto e...

Friggitrice ad Aria: Cos’è, Come Funziona. Pro e Contro tra Fritto e Salute

Friggitrice ad Aria

La frittura è da sempre uno dei modi di cucinare più gustoso e ricco, quasi irrinunciabile proprio in ragione della sapidità stessa che si crea mediante questa particolare cottura che, solitamente, presuppone l’utilizzo di olio per friggere.

Purtroppo la presenza stessa di elementi nutritivi non proprio salutari e l’utilizzo di alte temperature che possono determinare processi bio-chimici molto particolari e, a volte, anche nocivi, soprattutto a lungo andare, non sempre consente alle persone di apprezzare questo modo di cucinare.

Per venire incontro alle ragioni salutari del nuovo millennio e non perdere il gusto della tradizione, la tecnologia è accorsa in aiuto dell’umanità con un’invenzione davvero incredibile: la friggitrice ad aria.

Cos’è

La friggitrice ad aria non è altro che una semplice friggitrice che, al posto di un fluido come l’olio, che troviamo in diverse varianti e tutte molto ricche di elementi grassi non proprio salutari, soprattutto se eccitati ad altissime temperature, utilizza un altro fluido disponibile ed economico: l’aria.

La friggitrice riscalda in modo repentino e con altissime temperature raggiunte, l’aria che circola al suo interno: grazie a questa dinamica, questo elettrodomestico incredibile e ancora poco conosciuto e utilizzato, consente di apprezzare il gusto del fritto su alcuni cibi, senza perdere di vista la salute e il benessere del corpo e senza quel cattivo odore di olio bruciato o quell’unto che spesso chi non sa friggere lascia sul cibo.

Di certo innovativo, questo elettrodomestico ha, come tutte le cose, dei pro, ma anche dei contro e nel prosieguo dell’articolo cercheremo di sottolinearne le caratteristiche che più ci interessano, facendo un rapido excursus.

Come Funziona

Prima di addentrarci nella diatriba amletica tra vantaggi e svantaggi, dobbiamo fare un passo indietro. Abbiamo detto che la friggitrice ad aria utilizza questo elemento per friggere, ma in realtà, tecnicamente parlando, come funziona?

Fondamentale è comprendere appieno il suo funzionamento prima di parlare dei pro e dei contro, proprio in ragione del processo di cottura realizzato mediante questa tecnica innovativa.

Il vettore di calore, ovvero il fluido attraverso il quale la temperatura, ossia l’energia, è veicolata per eccitare gli atomi del cibo e creare quel processo denominato “cottura”. è l’aria, non l’olio.

All’interno della friggitrice, l’aria viene riscaldata anche fino a 200° gradi centigradi e si crea un moto vorticoso e repentino proprio per determinare una cottura uniforme e dare quel tipico shock termico che spesso associamo alla frittura stessa.

Non solo. Se proprio siamo degli amanti della tradizione e non vediamo di buon occhio questa nuova modalità di cottura, non dovremo per forza scegliere tra l’una e l’altra. Basterà spennellare l’alimento da friggere con un po’ d’olio, senza esagerare, e potremo utilizzare la friggitrice ad aria senza perdere appieno il gusto del fritto tradizionale.

Vantaggi

Tra i pro, ovvero i vantaggi che questa friggitrice ad aria dà, c’è sicuramente la versatilità. Queste friggitrici, infatti, a differenza delle loro cugine ad olio, possono essere utilizzabili anche come fornetti.

Come abbiamo accennato in precedenza, inoltre, non dovremo isolarci per casa o metterci all’esterno, come spesso facciamo quando dobbiamo friggere per non rischiare di lasciare un locale impregnato dall’odore acre del fritto e dell’unto che si spande per tutta l’aria. La friggitrice ad aria è inodore e non sporca: adatta, dunque, a tutte le cucine più moderne, quasi chic.

Se utilizziamo la friggitrice ad aria, le fritture avranno meno calorie e saranno più leggere e salutari: potremo godere di patatine fritte davvero senza paura d’ingrassare e magari esagerare con le tipiche salse che adornano quest’alimento.

Dulcis in fundo, la friggitrice ad aria, a dispetto di quella ad olio, elemento che non lega con l’acqua, è facile da pulire: potremo fare un bel fritto sano, leggero e saporito, senza sporcare casa e senza la fatica poi di dover ripulire tutto.

Svantaggi

La friggitrice ad aria non ha solo dei pro, ma anche dei contro e degli svantaggi. Se, da un lato, risparmiamo l’olio per friggere, il quale solitamente non costa molto (dipende dalla qualità e dal genere scelto), spenderemo molto di più dal punto di vista del consumo elettrico.

I migliori modelli presenti sul mercato, vista la particolare tecnologia che deve riscaldare ed eccitare gli atomi presenti nell’aria, abbisognano di una potenza alta, tra gli 800 e i 2000 watt per funzionare.

Fortunatamente l’avvento di questo elettrodomestico è coinciso con una politica sempre più green e tendente al risparmio: ora ci sono tantissime friggitrici ad aria che hanno classi energetiche elevate, ad esempio la A, la tripla AAA, etc. In questo modo avremo un fritto sano e leggero, consumando anche poca energia elettrica.

Un ultimo svantaggio è legato al modo alternativo di cottura: a differenza di una friggitrice adolio, la pastella fatta in casa, potrebbe non tenere e iniziare a staccarsi nella friggitrice ad aria, perdendo così il senso stesso del fritto. Se vogliamo evitare questo problema, acquistiamo alimenti già pastellati.

Costo e Prezzo

Le friggitrici ad aria, nonostante la tecnologia incredibilmente innovativa, non hanno un elevato costo e sono alla portata di tutti. Ne esistono di vari modelli, alcuni con opzioni e modalità davvero d’eccellenza.

Quelli basici, più economici, partono da un prezzo che si aggira sui 100€ e quelli più ricercati, complessi e capienti, possono arrivare a costare anche 200€.

Se vogliamo acquistare una friggitrice ad aria, ricordiamoci di sceglierne una che sia adatta alle nostre esigenze e non facciamoci trascinare da un apparente risparmio, ma valutiamo sia il prezzo iniziale, sia i consumi della stessa, ovvero i costi variabili nell’utilizzo. Scegliamo, se possiamo, una friggitrice ad aria di qualità perché quelle economiche potrebbero anche rivelarsi non proprio così utili.

Come Scegliere

Se siamo decisi ad acquistare una friggitrice ad aria, in ragione del nostro viver sano, o semplicemente per curiosità, dobbiamo sapere che occorre porre l’accento subito su alcuni elementi determinanti all’acquisto stesso.

Per scegliere la friggitrice ad aria che fa per noi, fermo restando la spesa non eccessiva e il consiglio di valutare l’opzione non super-economica, come abbiamo anticipato, ecco gli aspetti che dovremo valutare prima degli altri:

  • Temperatura Massima della Friggitrice.
  • Predisposizione e possibilità di controllare la temperatura. Aspetto fondamentale.
  • Velocità di Riscaldamento. Scegliamo un modello che presenti una velocità di 3 minuti.
  • Dimensioni e Capienza del Cestello. In base alle nostre esigenze.
  • Apertura a Libro o a Cassetto.

Che altro dire … buon appetito.

[amazon bestseller=”friggitrice ad aria” items=”5″]