Home Economia In Vendita Un Auto Elettrica con Pannelli Solari: Il Sole ci dà...

In Vendita Un Auto Elettrica con Pannelli Solari: Il Sole ci dà ancora vita

In Vendita Un Auto Elettrica con Pannelli Solari Il Sole ci dà ancora vita

Si chiama One, ed è la la prima, il prototipo di una vettura elettrica con pannelli solari che la rivestono, in modo da sfruttare la vita che ci dà il sole e l’energia elettrica trasformata dai fotoni che giungono sul nostro pianeta.

Creata dalla start up olandese Lightyear dopo un attento sviluppo basato sulla competizione tecnologica denominata Solar Challenge, questa vettura è già in vendita e sarà consegnata entro il 2021. I primi 100 esemplari della Pioneer Edition sono già stati prenotati e saranno basilari per consentire alla start up di proseguire nella sua attività di progettazione, testing ed ingegnerizzazione ulteriore del mezzo, visto il versamento contestuale di un accounto sul prezzo di listino previsto, pari a 149.000€.

Per le prime 1.000 One occorrerà versare un anticipo di 19.000€, mentre per i modelli prodotti dopo esser riusciti ad industrializzare tutto il processo ed aver ottenuto un ritorno economico, ci sarà bisogno di anticipare “solamente” 4.000€. I membri di Lightyear hanno inoltre già previsto e concordato con un importante istituto di credito, la possibilità di acquistare One tramite contratto di leasing, pagando un canone mensile di 1.879€. Non per tutte le tasche, ma senz’altro appetibile per il segmento B2B o per chi fa un’attività di Car Sharing, ad esempio.

La One è stata realizzata in 2 anni di lavoro assiduo da parte del team guidato dal CEO Lex Hoefsloot con un progetto che si è basato interamente sull’autonomia e la sostenibilità del mezzo. Il ciclo WLTP (Worldwide harmonized Light-Duty vehicles Test Procedure) registra un’autonomia a carica piena pari a 725 chilometri, ma a livello pratico si parla di una forbice tra 500 e 800 km standard e almeno 400 km durante i mesi invernali, dove la luce giunge in minore intensità ed i pannelli non rendono al pari dei mesi estivi.

Focalizzandosi sull’autonomia, si è passato alla progettazione aerodinamica massima del mezzo, in modo da garantire una percorrenza davvero senza paragone: a tal fine sono state predisposte carenature per le ruote posteriori ed il design dell’auto è molto sinuoso, seguendo il moto delle perturbazioni provocate dal passaggio di un corpo attraverso dei fluidi gassosi.

Ogni ruota ha un motore elettrico e l’auto sarà anche capace di raggiungere i 100 km/h (si attendono ancora dati ufficiali e certificati) accelerando da 0 a 100 in poco più di 10 secondi netti.

Le batterie utilizzate per la One pesano meno e sono più piccole rispetto a quelle della concorrenza e sono in grado di ricaricarsi in una notte da una presa domestica a 230V, dando al guidatore circa 400 km di autonomia. Grande numero di chilometri possibile grazie ai cinque metri quadrati di pannelli solari installati sulla carrozzeria in grado di dare alla One circa 12 km ogni ora di esposizione al sole, alla massima efficienza. Ogni elemento dei pannelli è indipendente ed in grado di intercettare e massimizzare anche il minimo raggio di sole e qualsiasi angolo di esposizione alla luce, senza il bisogno di coinvolgere l’intero blocco. In questo modo si ottiene un’efficace ed efficiente produzione energetica dai pannelli solari stessi e dall’energia solare.

Dalle informazioni rilasciate dal team della start up olandese, la vettura potrebbe generare fino a 20.000 km di autonomia all’anno solamente grazie alla produzione derivante dall’esposizione al sole, ma è altresì ricaricabile presso le colonnine di ricarica oppure le stazioni di rifornimento che stanno sempre più nascendo anche sul nostro territorio: sia quelle da 22kW, sia quelle da 50 kW.

Sulle batterie utilizzate e sulla reale capacità di immagazzinare energia elettrica e sul metodo utilizzato per la gestione, il recupero efficace ed ottimale dell’energia stessa, nonché la curva di obsolescenza, ancora non sono note le caratteristiche e le tecnologie utilizzate.