Intolleranza alle Patate: come si manifesta, sintomi dell’allergia

Intolleranza alle Patate come si manifesta, sintomi dell'allergia

La patata è un cibo così comune nella nostra alimentazione che spesso si fa fatica a credere che possa esistere un’allergia alle patate, o meglio un’intolleranza alimentare dovuta alle patate.

La patata è un tubero ed è uno degli alimenti più presenti in cucina. E’ possibile mangiare le gustosissime patatine fritte, delle ottime patate al forno, preparare degli gnocchi o gustarli come purè, gâteau e in altri mille modi.

Il consumo di patate è elevato in tutto il mondo ma i casi di allergia e di intolleranza fortunatamente sono davvero pochi, pochi ma ci sono.

Spesso ci si chiede se l’allergia alle patate possa dipendere dalla varietà della patata scelta. In natura esistono diverse qualità di patate che hanno qualche caratteristica diversa e talvolta anche diverso colore: esistono le classiche patate gialle, ma vi sono anche quelle bianche e quelle rosse. Colore e caratteristiche diverse però non centrano assolutamente nulla. Ciò che influisce a livello di allergie e di intolleranze è la Solanina, che si trova all’interno di qualsiasi tipo di patata.

 

La Solanina è la causa principale

La Solanina quindi è la sostanza che causa le allergie e non è presente solo nelle patate. Possiamo trovarla anche nelle ciliege, nei meloni, nelle bacche di Goji, nelle melanzane e nei pomodori. Se si è allergici quindi alle patate è possibile che si abbia un’intolleranza alimentare anche in questi alimenti e viceversa.

La Solanina è una proteina presente soprattutto nella buccia. E’ tossica per il corpo umano e colpisce quasi sempre il nostro apparato gastro enterico. Alcune patate contengono più solanina di altre e questo talvolta è visibile a colpo d’occhio dato che questa proteina da una colorazione sul verde alla patata. Se il nostro ortaggio ha quindi qualche sfumatura sul verde, sarebbe meglio non consumarlo.

Mangiare le patate senza buccia sicuramente andrà a ridurre il problema e per questo in caso di dubbi si sconsiglia di consumare le patate novelle che solitamente vengono mangiate con tutta la loro buccia.

Ricordiamo poi che la solanina è più presente nelle patate che vengono raccolte prima della loro completa maturazione.

 

Sintomi

Vediamo quali sono i principali sintomi dell’allergia e dell’intolleranza alle patate.

Nella maggior parte dei casi i disturbi si limitano ad essere di tipo gastro intestinali. Alcuni soggetti manifestano tosse, starnuti, arrossamenti, orticaria, sensazione di nausea, naso che cola, mal di testa, vertigini, mancanza di respiro e formicolio alla bocca. Nei casi più gravi però è possibile arrivare a notare dei gonfiori sulla lingua o sulla gola ed avere un vero e proprio attacco d’asma.

 

Allergia all’Amido

E’ possibile che la solanina non sia la responsabile dell’intolleranza e che l’allergia sia all’amido che è contenuto nelle patate.

 

Cosa Fare

Se l’allergia riguarda i bambini basterà eliminare le patate dal loro regime alimentare e riprovare a farle mangiare dopo qualche anno. Molto spesso i bambini tendono a superare le allergie.

Se l’intolleranza alle patate riguarda un adulto l’unico modo per evitare di avere problemi è quello di non mangiare patate, in nessun caso.

E’ fondamentale, quando si va a mangiare fuori, avvertire sempre il cuoco che si soffre di un’intolleranza alimentare alle patate.

Quando si fa la spesa è opportuno invece leggere con attenzione le etichette dei vari componenti dei prodotti, ci potrebbero essere tracce di patate, soprattutto nei piatti surgelati e nei cibi precotti.

Se l’intolleranza o l’allergia si manifestano in maniera violenta è opportuno portare con sè un antistaminico da utilizzare all’occorrenza. Il vostro medico di famiglia saprà consigliarvi l’eventuale farmaco da utilizzare nei casi più gravi.