La Felicità passa dalla Tavola: Gli Alimenti che danno il Buonumore e la Gioia di Vivere

Cioccolato

Qualche tempo fa abbiamo redatto un articolo in cui parlavamo della felicità come meccanismo chimico fisiologico interno alla nostra stessa mente, il nostro cervello. Anche in quel caso si ricercavano le pratiche più indicate per stimolare la produzione di serotonina e ridurre lo stress e gli effetti negativi derivanti dal tran tran quotidiano.


Oggi facciamo un passo in più indicando quali cibi possono assurgere a ruolo beneficio di medicina per la mente stessa, o meglio per la sfera psicologica individuale legata ad ogni  soggetto. Dalla tavola, dunque, abbiamo un ottimo alleato contro lo stress e la fatica quotidiana del vivere problematico.

Sappiamo da molte teorie sul pensiero positivo per non parlare del primiting americano, che pensare in un certo modo non solo aiuta a vedere le cose dal punto di vista più conveniente, ma ci dà una carica ed un’energia indispensabile per ottenere il successo e riuscire nella vita stessa.

Ora che l’estate è passata e l’autunno sta per girare l’angolo abbracciando l’inverno, molte persone, soprattutto quelle sensibili al meteo ed alle stagioni, riflettono una certa propensione negativa a deprimersi e chiudersi a riccio. Oltre a questo, gli impegni lavorativi, quelli familiari ed i vari problemi personali possono generare un circolo vizioso nel quale bruciamo energie sia mentali sia fisiche abbattendoci anche un po’.

Una soluzione immediata e naturale, come detto, viene dall’alimentazione e dal cibo. Esistono, infatti, particolari alimenti che possono incidere sul nostro umore ed indurre una situazione di felicità tale da coadiuvarci nel passare dei giorni.

 

Cibi del buonumore e della Felicità: Quali sono e Perché

I cosiddetti cibi del buonumore sono quei particolari alimenti e bevande che aiutano a restare positivi ed in un certo senso felici dandoci una carica energetica indispensabile per passare indenni attraverso giornate che tendono ad abbatterci.

Non è una diceria o una leggenda metropolitana, ma ci sono fior fior di esperti e studi vari che dimostrano come alcuni cibi e bevande aiutino le persone ad affrontare il tran tran quotidiano e diano una spinta giusta alle persone. Ovviamente non bisogna abusare di questi e occorre mantenere una dieta bilanciata, ad esempio quella mediterranea, da più parti richiamata come la migliore anche per le note proprietà anti tumorali ed antiossidanti (oltre a ridurre la pancia), ma se assunti con consapevolezza questi alimenti possono davvero risollevarci il morale.

Vediamo quali sono:

  • Cioccolato. L’alimento per antonomasia, il re dei cibi che tirano su il morale e spesso viene utilizzato nei momenti più tristi proprio per coccolarsi un po’ ed avere giovamento da un gusto dolce e deciso. Meglio se assunto come fondente, il cioccolato va mangiato a piccole dosi per non cagionare danni al nostro fisico derivanti dall’assunzione di troppi zuccheri. Lo stesso effetto positivo sul nostro umore potrebbe essere minore di ciò che ci aspettiamo e soprattutto passeggero.
  • Caffè. Il caffè è sia un alimento ricco di gusto ed intrinsecamente portato a ridare la carica fisica e mentale (grazie alla presenza della caffeina), sia una bevanda che si assume in convivialità. La compagnia degli altri solitamente genera un effetto positivo sull’umore di una persona soprattutto se assunto in ambienti sociali. Bere caffè, inoltre, aiuta a rimanere concentrati, aumenta le capacità cognitive e la memoria. Non bisogna abusarne perché può cagionare danni proprio legati allo stesso principio attivo ed il fatto di berlo zuccherato è valutabile a causa dell’amplificazione derivante dal carboidrato.
  • Noci. Questa frutta secca contiene grandi concentrazioni di un minerale molto importante per il nostro benessere psico-fisico: il magnesio. Questo incide sulla produzione di serotonina ed abbassa i livelli di stress e di negatività.
  • Yogurt fresco. Lo yogurt è un cibo ricco di proteine, sano, gustoso e pieno di proprietà derivanti anche dalle altre sostanze presenti (di solito frutta). Consumato solitamente per colazione, ma anche per merenda, questo cibo aiuta a mantenere il buonumore e rende felici, oltre a ingenerare meccanismi solitamente positivi nel nostro apparato digerente per la presenza di batteri “utili”.
  • Cavolo nero. Questa verdura dalla colorazione molto particolare, talmente rossa da apparire nera, è ricchissima di antiossidanti. Mangiare il cavolo nero è ottimale per una dieta sana e per la ricerca di felicità, oltre ad avere note proprietà benefiche antinfiammatore ed antitumorali. Visto il sapore forte che può non piacere a tutti, il consiglio è quello di mangiarlo con patate dolci bollite.
  • Salmone. La vivacità e l’energia di questo pesce capace di risalire le correnti dei fiumi per andare a deporre le uova dal mare, è contenuta nelle stesse carni. Rico di omega 3, non solo riduce i livelli di colesterolo nel sangue, ma aiuta a distendere i nervi anche grazie alla presenza di questi stessi acidi grassi. Un vero e proprio toccasana a tavola per chi cerca la felicità.