Home Imprenditoria Lusso. Magazzini Neiman Marcus Rischiano la Bancarotta. Amministrazione Controllata

Lusso. Magazzini Neiman Marcus Rischiano la Bancarotta. Amministrazione Controllata

Lusso. Magazzini Neiman Marcus Rischiano la Bancarotta. Amministrazione Controllata

Nel settore del lusso emergono già alcune criticità derivanti dal lockdown a seguito della pandemia da Coronavirus. Gli storici magazzini statunitensi Neiman Marcus, anche a causa di una situazione difficile presente da prima dell’emergenza sanitaria, ha deciso di chiudere 67 punti vendita e dichiarato bancarotta.

Neiman Marcus

La catena di negozi dedicata al lusso era infatti oberata da un debito enorme pari a 5,1 miliardi di dollari e per questo punta a una ristrutturazione di questa esposizione per continuare a sopravvivere.

Solo l’anno scorso Neiman Marcus aveva inaugurato un nuovo store in centro a New York, a Manhattan (New York) e puntava a un rilancio ostacolato però dall’enorme potenziale che hanno aziende di ecommerce, tra cui emerge naturalmente Amazon. Quest’ultima, infatti, ormai monopolizza anche un settore molto caratteristico come quello del lusso, potendo soggiacere a enormi vantaggi fiscali e costi operativi minori che si riflettono anche sui prezzi dei prodotti, al di là dei fattori esperienziali e di una qualità altissima di prodotti che non tutti possono permettersi.

L’azienda Neiman Marcus nacque in Texas più di un secolo fa, più di 112 anni. Società storica, legata a doppio filo alla cultura americana, adesso l’unica speranza per non scomparire nel nulla è quella di una ristrutturazione del debito nonché una riorganizzazione di tutto il comparto d’affari per abbassare i costi operativi e allinearsi a quelli degli altri operatori nel settore.

Il Futuro

Il tutto prevedendo poi che un potenziale acquirente interessato, in un periodo non certo florido, ma potenzialmente incredibile per chi ha capitale di acquisire asset a pochissimo, venga e compri tutto, decidendo di rilanciare il business o in altro modo.

Tra i papabili gruppi che potrebbero entrare nel novero dei maggiori candidati, c’è sicuramente il nome di Saks Fifth Avenue, una catena di Grandi Magazzini USA.