Home Salute Mangiare Tanto e Tardi la Sera Fa Male Soprattutto al Cuore: Lo...

Mangiare Tanto e Tardi la Sera Fa Male Soprattutto al Cuore: Lo Studio

Mangiare Tanto e Tardi la Sera Fa Male Soprattutto al Cuore: Lo Studio

Come ben sappiamo, riuscire a seguitare una dieta, soprattutto se si vogliono ottenere buoni risultati e tornare magari in salute, non è mai facile, ma ci sono delle regole chiare da seguire per rimanere in forma e consentire al nostro fisico il giusto momento per fare le cose.

La fisiologia del nostro corpo è fondamentale e le cattive abitudini come andare a letto tardi, svegliarsi in tarda mattinata, ovvero mangiare tardi e troppo, molto, alla sera, fa veramente male. Soprattutto al nostro muscolo cardiaco, il cuore che deve lavorare giorno dopo giorno in modo instancabile per consentire la vita stessa.

Uno studio della AHA, la American Heart Association di Philadelphia, organizzazione che oramai chi ci segue ha imparato a conoscere perché spesso richiamata proprio in ragione degli studi e degli esperimenti che fanno, l’ultimo dei quali ha dimostrato che certi alimenti mantengono il colesterolo basso e aiutano il sistema cardiocircolatorio,ha dimostrato questa tesi che molti sostengono da anni.

 

Mangiare la Sera Tardi fa Male al Cuore

Non bisogna di certo farsi cogliere dal panico e non mangiare proprio alla sera, il che è altrettanto sbagliato, ma occorre porre l’accento su una questione temporale di certo dirimente e collegata alle nostre stesse abitudini, a volte malsane.

Se mangiamo tardi la sera e soprattutto lo facciamo con porzioni molto abbondanti perché magari a pranzo non siamo riusciti ad integrare con giuste pietanze il nostro appetito, vuoi perché di fretta o chissà per quale altro motivo, avremo conseguenze ed alla lunga il nostro fisico ci chiederà il conto.

Lo studio ha preso in considerazione solo il gentil sesso, le donne, conducendo un esperimento su 112 persone che avevano un’età media di 33 anni. Analizzando e monitorando le abitudini delle donne circa il loro pasto serale, ossia la cena, si è notato che quelle che cenavano in modo abbondante dopo le ore 18, mostravano un impatto negativo a lungo andare sul cuore.

Fermo restando le altre variabili e comprendendo l’errore derivante dalle diverse condizioni fisiche delle signore, nonché dai numeri relativamente bassi, i ricercatori hanno analizzato le abitudini serali delle donne e questo li ha condotti a definire un nuovo tipo di approccio per l’analisi delle patologie cardiache.

Se i fattori di rischio, per quanto riguarda l’alimentazione, prima di questo studio si riducevano a due (cosa mangiamo e quanto mangiamo), ora bisogna aggiungerci anche l’orario in cui facciamo il pasto. I tre capisaldi per la salute del nostro cuore e per il mantenimento della linea, sono dunque:

  • Cosa mangiamo.
  • Quanto mangiamo.
  • A che ora mangiamo.

Fin da piccoli ci dicono che mangiare tardi alla sera e troppo non fa di certo bene e spesso finiamo con l’andare a letto appesantiti e con una certa sensazione di malessere generale, tra cui la pesantezza di stomaco.

La credenza che fare un pasto abbondante serale facesse ingrassare è comunque un vero e proprio must, ma occorreva comprendere appieno quali dinamiche metaboliche si scatenassero a certi orari, in modo differente dalla colazione al mattino, ad esempio.

Ora, grazie a questo studio, sappiamo anche che se mangiamo tardi e molto di sera, affatichiamo il nostro cuore che, a lungo andare, potrebbe risentirne e non riuscire più a svolgere la sua funzionalità in modo ottimale.

La salute del nostro muscolo cardiaco va assolutamente preservata. Evitiamo, dunque, cene luculliane e soprattutto il classico spuntino di mezzanotte.