Home Economia Moneta da 1000 Lire, Quanto Vale? Mille Lire Sbagliata, Roma Capitale, Anno...

Moneta da 1000 Lire, Quanto Vale? Mille Lire Sbagliata, Roma Capitale, Anno 1997 e 1998

Moneta da 1000 Lire, Quanto Vale? Mille Lire Sbagliata, Roma Capitale, Anno 1997 e 1998

Chiunque sia nato prima del 2001, sicuramente, si ricorderà le care e vecchi 1000 Lire che nonostante fosse prevalente di carta, negli ultimi anni (quindi prima dell’avvento dell’Euro), è stata anche coniata sotto forma di moneta. Ma qual è il suo valore? E quali sono le sue caratteristiche?

 

Quanto Vale

Sapere il reale valore delle vecchie 1.000 Lire purtroppo non è così semplice come potrebbe sembrare, perché forse non tutti ne sono a conoscenza ma ne esistono diverse versioni, ovvero nello specifico stiamo parlando della versione Roma Capitale, della moneta da mille lire sbagliata (errore geografico che riguarda la Germania) e quella normale relativa agli anni 1997 e 1998.

Come sempre ricordiamo che il valore delle monete in questione, come si come già detto per le altre monete del vecchio conio (vedi 50 lire, 100 lire e 200 lire) è relativo alle condizioni in cui le monete sono conservate. Le monete in ottime condizioni hanno un valore maggiore rispetto a quelle che hanno comunemente circolato, ossia sono state utilizzate dalla popolazione.

 

Mille Lire Roma Capitale

Coniate nel 1970 in occasione del centenario della nomina a Capitale d’Italia della Città di Roma, la versione Prova è valutata intorno ai 1.000 Euro mentre il prezzo della versione classica va dai 10 ai 20 Euro.

Le monete da 1.000 Lire coniate per celebrare i cent’anni di Roma Capitale si distinguono dai disegni stampati sulle due facce, ovvero su una è rappresenta la Concordia mentre sull’altra c’è l’effige della pavimentazione che si trova davanti al Campidoglio di Michelangelo.

 

1000 Lire Sbagliate

Detta anche Mille Lire con Errore, proprio perchè coniata con un grossolano errore proprio dalla Zecca dello Staro nel 1997, contrariamente a quello che si può credere, il suo valore  è decisamente basso tanto è vero si aggira  solamente intorno ai 3 Euro.

Invece le monete da 1.000 Lire nominate Sbagliate (che tra l’altro sono stata realizzate in bimetallo, con la parte esterna dorata e quella interna argentata), come abbiamo accennato anche sopra, presentano un errore avvenuto proprio durante la loro coniatura. Più precisamente sul rovescio è stata stampata la cartina dell’Europa, solo che i confini di Olanda e Danimarca sono totalmente sbagliati.

Una svista questa che oltre a fare sorridere rende anche la moneta un pezzo da collezione, a cui sicuramente gli appassionati di numismatica non vorranno assolutamente rinunciare, soprattutto tenendo conto che nonostante lo sbaglio commesso proprio dalla Zecca dello Stato il suo valore non è nemmeno esorbitante, ovvero come abbiamo visto ha un prezzo davvero molto modesto.

Questo, per chi non lo sapesse, è dovuto al fatto che le 1.000 Lire Sbagliate non sono affatto così rare come si potrebbe credere, in quanto sorprendentemente ne sono stati messi in circolazione la bellezza di 100 milioni di pezzi che, automaticamente, non rendono questa moneta introvabile ma al contrario invece, perché reperirla per un collezionista non è un’impresa poi così ardua e faticosa.

 

Anno 1997 e 1998

Sono stimate intorno ai 3 Euro, che però posso tranquillamente diventare 25 Euro per quelle Fior di Conio o se si preferisce Fior di Specchio (ovvero vuol dire che non sono mai state messe in circolazione, anche se però sono state coniate) custodite all’interno della Zecca dello Stato in apposite confezioni.

Sono la versione corretta di quelle Sbagliate, ovvero resosi conto dell’errore clamoroso commesso la Zecca dello Stato è corsa immediatamente ai ripari, stampando i nuovi soldi (sempre in bimetallo con la parte esterna dorata e quella interna argentata) con i confini di Olanda e Danimarca segnati in modo giusto questa volta.