Site icon Lezioni Europa

Moneta da 100 Lire, Quanto Vale? Le più Rare del 1955, 1956, 1957 e 1959

Moneta da 100 Lire, Quanto Vale Le più Rare del 1955, 1956, 1957 e 1959

Le vecchie 100 Lire sono una moneta che la Zecca dello Stato, nel corso del tempo, ha coniato in molteplici tipologie ed è proprio per questo motivo che, i più giovani soprattutto, ne ricordano uno al massimo due tipi. Ma qual è il loro valore? E quali sono le loro caratteristiche? Dopo aver visto le monete da 200 lire, passiamo alla vecchia e storica, ma indimenticabile, moneta da 100 lire.

Prima di farsi un’idea di quale sia il valore che i collezionisti danno alle monete da 100 Lire coniate nel 1955, 1956, 1957 e 1979 è importantissimo sapere che questo viene stabilito dallo stato in cui sono state conservate, quindi le condizioni di Fondo Specchio e Fior di Conio (che per chi non lo sapesse, vuol dire che la moneta non deve mai essere stata usata).

 

Quanto Vale

Detto questo le 100 Lire coniate nel 1955, che sono le prime, sono considerate di maggior pregio in quanto se sono classificate come Fior di Conio possono valere anche più di 800 Euro, mentre in quasi Fior di Conio questo può arrivare intorno ai 700 Euro invece se vengono considerate solo splendide non si va oltre i 120 Euro.

Per quanto riguarda le 100 Lire datate 1956 purtroppo la loro stima è drasticamente inferiore, in quanto per un Fior di Conio si ci aggira intorno ai 120 massimo 150 Euro, mentre se le condizioni del pezzo vengono considerate splendide possono essere valutate circa 18 Euro.

Se invece parliamo di monete da 100 Lire risalenti al 1957 in questo caso abbia un valore di una certa rilevanza, in quanto questo se il pezzo è in condizioni valutate eccellenti può raggiungere una cifra davvero ragguardevole, che va tranquillamente dai 500 ai 600 Euro.

Le 100 Lire che valgono drasticamente meno tra tutte sono quelle che sono state coniate tra il 1968 e il 1989, in cui ovviamente rientrano anche le monete del 1979, perché anche se sono conservate in condizioni più che eccellenti, purtroppo, la loro stima non supera mai i 2 massimo 3 Euro.

 

Caratteristiche

È molto probabile che quasi nessuno sia a conoscenza del fatto che le prime 100 Lire (chiamate Minerva Primo Tipo) coniate risalgono al 1954, questo è dovuto al fatto che non è mai stata messa in circolazione e che è introvabile perché la collezione è stata vietata, quindi non si conosce nemmeno con certezza il numero dei pezzi che la Zecca dello Stato Italiano ha realizzato all’epoca.

Questo vuol dire che quando parliamo della prima moneta da 100 Lire si ci riferisce a quella del 1955, la quale era stata creata in Acmonital e possedeva un contorno rigato, mentre il suo diametro misurava 27,88 millimetri e il suo peso raggiungeva solo gli 8 grammi.

Dal 1990 la Zecca di Stato della Repubblica Italiana ha deciso di coniare delle nuove 100 Lire (Minerva Secondo Tipo), che la maggior parte delle persone chiamava piccole monete da cento lire, in quanto il materiale usato era sempre l’Acmonital (anche il contorno era sempre rigato) ma avevano una dimensione ridotta, ovvero un diamante che misurava 18,3 millimetri e soli 3,3 grammi di peso.

Exit mobile version