Home Economia Personale Monete Ungheresi, Valore del Fiorino (Forint), la Moneta dell’Ungheria

Monete Ungheresi, Valore del Fiorino (Forint), la Moneta dell’Ungheria

Monete Ungheresi, Valore del Fiorino (Forint), la Moneta dell’Ungheria

L’Ungheria è entrata a far parte dell’Unione Europea nel Maggio 2004 senza però cambiare la propria moneta, ovvero al posto di adottare l’Euro ha deciso di continuare ad utilizzare il Fiorino Ungherese scritto in lingua originale Forint. Ma qual è il suo valore? E quali sono le sue caratteristiche?

 

Valore del Fiorino

Da quando è stata eliminata definitivamente la suddivisione in 100 filler (inoltre non vengono nemmeno più utilizzate le monete da uno e due Fiorini), decisione presa del Governo Ungherese nel 1999, nel Paese circolano solo ed esclusivamente monete che corrispondono a:

  • Cinque Fiorini
  • Dieci Fiorini
  • Venti Fiorini
  • Cinquanta Fiorini
  • Cento Fiorini

Per sapere il loro reale valore come riferimento bisogna prendere le monete Fior Di Conio, sulle quali viene apposta la sigla FDC, inoltre non solo non devono mai essere state messe in circolazione ma devono anche essere state tenute in condizioni più che perfette, pari al nuovo.

Quindi questo vuol dire che una moneta siglata come Fior Di Conio, in base al suo stato di conservazione, possiede di conseguenza un valore decisamente superiore a una normale moneta che ha lo stesso identico importo.

Inoltre anche l’anno di coniazione della moneta ha una certa rilevanza, in quanto il suo pregio può variare molto sensibilmente, anche se comunque la preziosità viene stabilita soprattutto in base al fatto se questa è più rara, quindi introvabile, rispetto a un’altra.

Anche se per gli appassionati di numismatica:

  • Cinque Fiorini valgono poco più di 1 Euro
  • Dieci e Venti Fiorini valgono un po’ di più di 1 Euro
  • Cinquanta Fiorini valgono 1,50 Euro
  • Cento Fiorini valgono poco più di 2 Euro

 

Monete Ungheria

Ogni moneta ungherese possiede delle caratteristiche che le rende riconoscibili a tutti i collezionisti, in quanto ricordiamo che stiamo sempre parlando di quelle denominate Fior di Conio, nello specifico ecco la loro descrizione:

 

Cinque Fiorini

Sicuramente è considerata come una delle Monete Ungheresi più belle in assoluto, in quanto oltre a possedere un caratteristico colore bronzeo sopra c’è raffigurata un’Agretta, per chi non lo sapesse si tratta di un uccello dalle fattezze molto simili all’Airone.

 

Dieci Fiorini

Facilmente riconoscibile grazie al loro color argento ma non solo, anche in questo caso sulla facciata della moneta c’è stampato un disegno molto caratteristico che però non è un uccello, ma lo Stemma Magiaro.

 

Venti Fiorini

Nonostante possegga un color bronzo che potrebbe portare a confondere questa moneta con quella da Cinque Fiorini, la si può facilmente distinguere grazie al disegno di un Iris (un fiore che qui in Italia è conosciuto anche il nome di giaggiolo), stampato su una delle due facce.

 

Cinquanta Fiorini

A parere di tutti gli appassionati, questa è la moneta magiara più bella in assoluto, in quanto possiede un’estetica invidiabile sia grazie al suo colore argentato, sia perché in questo caso la Zecca dello Stato Ungherese ha ben pensato di coniarla con la stampa di un falco.

 

Cento Fiorini

Esattamente come per la moneta da Dieci Fiorini anche questa ha stampata sopra lo Stemma dello Stato Ungherese, però a differenza di tutte le altre è stata coniata con una composizione bimetallica e con un doppio colore, ovvero bronzo all’interno e argento all’esterno.