Home Economia Personale Multa Senza Preavviso (Notifica) sul Parabrezza: Valida o No? Pagamento Ridotto

Multa Senza Preavviso (Notifica) sul Parabrezza: Valida o No? Pagamento Ridotto

Spesa e Risparmio Fino a 1.200€. La Ricerca di Altroconsumo sulle diverse Insegne e Format.

Solitamente i vigili urbani o la polizia, quando commina una sanzione amministrativa, ovvero una multa, lascia la notifica, ossia il preavviso del verbale sul parabrezza dell’auto proprio per avvisare l’automobilista dell’accadimento e permettergli di agire nel suo diritto di contestazione oppure pagamento in misura ridotta entro i tempi previsti dalla normativa e dalle leggi italiane.

A volte è accaduto e continua ad accadere, un fatto che ha sollevato alcuni dubbi di legittimità sulla normativa alla base delle multe: i vigili, i poliziotti o altri funzionari appartenenti alle forze dell’ordine, ossia ausiliari, non lasciano nulla sull’auto alla quale stanno comminando la sanzione, al che l’automobilista non sa di essere stato multato fintanto non riceve la notifica a casa con aggravio di spese postali.

Avete subito una multa, magari con sanzioni accessorie, ma non lo sapete e di certo questa cosa parrebbe una forzatura lapalissiana. Forzatura sulla quale si è espressa la Cassazione.

Con sentenza n° 54447 del 9 marzo 2007, la Cassazione ha stabilito l’impossibilità di impugnare le multe elevate senza lasciare il preavviso di violazione sul parabrezza del veicolo. La Cassazione si è rifatta al Codice della Strada (acronimo CdS) ed ha verificato, come da suo ruolo, l’inesistenza di alcuna norma al riguardo.

In parole più semplici, gli agenti non sono obbligati a rilasciare documentazione sul parabrezza sulla multa comminata: quest’azione è legata ad una prassi, un atto informale e non obbligatorio né vincolante per il corrette iter della sanzione amministrativa.

Normalmente i Corpi della polizia municipale rilasciano il preavviso di accertamento della violazione dei veicoli in divieto di sosta proprio per consentire al proprietario di mettersi in regola pagando la multa (sanzione pecuniaria) senza l’aggravio delle spese di accertamento e di notifica postale, nonché la riduzione prevista nei cinque giorni successivi  dalla notifica. Possono, ma non devono.

Se anche non trovate nulla, ma vi è stata contestata ugualmente un’infrazione, dovrete risponderne ugualmente come previsto dalla legge ovvero la stessa diventerà parte delle competenze di organizzazioni il cui scopo è quello di esigere il credito: nel nostro caso italiano, l’Agenzia delle Entrate – Riscossioni.

 

Pagamento Ridotto

Come anticipato, è possibile pagare la sanzione pecuniaria ridotta del 30%, ma occorre farlo entro i 5 giorni successivi alla data di notifica. Data, questa, diversa a seconda del fatto che le forze dell’ordine vi abbiano rilasciato o meno il preavviso sul parabrezza.

Nel caso abbiate trovato la multa, solitamente sotto ad uno dei tergicristalli, avete cinque giorni di tempo dal momento in cui la vedete per pagarla scontata di quasi un terzo (-30%), ovvero potete presentare ricorso entro 30 giorni seguendo l’iter previsto in tali casi.

Se, invece, non avete trovato nulla, la sanzione arriverà direttamente a casa mediante raccomandata e dovrete necessariamente ritirarla o farla ritirare da un soggetto idoneo. Da quel momento partirà il conteggio dei cinque giorni per pagarla in modo ridotto o dei 30 per procedere alla contestazione ricorrendo al giudice.

Se non ritirerete la raccomandata, magari perché non in sede, anche per lungo tempo, la notifica diverrà effettiva il decimo giorno dal momento in cui il postino infilerà l’avviso di giacenza nella buca delle lettere. Dopo 9 giorni, dunque, diventerà a tutti gli effetti notificata, nonostante non l’abbiate ritirata. A quel punto partirà il conteggio dei cinque giorni per pagarla in misura ridotta e dei 30 per la contestazione.

E’, comunque, sempre possibile richiedere la propria situazione al comando dei vigili urbani presenti in zona, se vi trovate in una città/paese diverso: in caso vi abbiano comminato sanzioni amministrative/multe pecuniarie, gli agenti sapranno di certo confermarvi l’esistenza di queste multe e vi daranno anche l’opportunità di pagare il corrispondente importo, oltre a darvene una copia, se la sanzione non è già stata inviata al vostro indirizzo: in tal caso potrete solo pagare e stralciare poi quella notifica.