Home Economia Multe Monopattini Elettrici. Fioccano le Contravvenzioni tra Disinvoltura e Disinformazione

Multe Monopattini Elettrici. Fioccano le Contravvenzioni tra Disinvoltura e Disinformazione

Multe Monopattini Elettrici. Fioccano le Contravvenzioni tra Disinvoltura e Disinformazione

I monopattini elettrici, così come le bici della stessa natura e altri mezzi quali hoverboard et similia, sono al centro di uno degli interventi cardine dell’attuale esecutivo per quanto riguarda il Decreto Rilancio.

Il Bonus e la Rivoluzione nella Mobilità

Per acquistare questi mezzi, a emissioni zero o quasi, il Governo ha pensato bene di sfruttare i soldi a disposizione dal deficit al fine di destinarli a una nuova mobilità, che sia più green e più sostenibile.

Subito c’è stata la corsa all’acquisto, un vero e proprio boom che ha avvantaggiato soprattutto le grandi aziende cinesi che investono, da anni, in questo tipo di business. Al di là del crollo di alcune tipologie di mezzi elettrici (abbiamo qui parlato delle cosiddette “bighe” che purtroppo non hanno avuto il successo sperato dall’azienda produttrice americana), si tratta di un vero e proprio boom, uno dei settori che, grazie soprattutto al bonus, ha registrato una grande corsa all’acquisto.

Visto il contributo del 60% sul prezzo d’acquisto (massimo 500€), i cittadini italiani hanno ben pensato di dotarsi di questi mezzi che tutelano anche la natura.

Le Criticità

Non tutto, però, è rosa e fiori. Manca una regolamentazione di riferimento specifica e, seppur si tratti di mezzi depotenziati, ci sono stati casi nei quali il rivenditore sbloccava la velocità massima del mezzo rendendolo un veicolo pericoloso. Pericolo comunque consistente, dato che si tratta di mezzi che non hanno spesso una corsia preferenziale, ma sono inseriti in un contesto urbano tra auto e altri mezzi pesanti, con tutte le conseguenze e le potenziali criticità di questa rivoluzione tecnologica. Rivoluzione che ha bisogno di un contiguo intervento a livello educativo e normativo.

E’ vero che lo Stato, seguendo una sua logica, risolse potenziali discrasie tra mezzi equiparando i monopattini alle biciclette, ma tale scelta pone, di fatto, gli utilizzatori di fronte a regole e norme che occorre conoscere per circolare in sicurezza ed evitare anche potenziali sanzioni.

Le Violazioni Rilevate

Come sta accadendo. Solo nelle ultime settimane, la polizia locale di Roma Capitale, ha rilevato 150 sanzioni a carico di utilizzatori di monopattini, caratterizzando tipologie di reato specifiche e comportamenti contrari alla legge soprattutto durante il fine settimana e la sera.

Ecco le violazioni rilevate dai verbali che sono state le più frequenti, anche probabilmente perché tali mezzi sono percepiti diversamente dagli utilizzatori e magari non si conoscono, a fondo, le regole da rispettare quando si circola:

  • andare in due su un solo monopattino;
  • circolare senza utilizzare il casco in caso di minore età (è obbligatorio, dunque, per gli under 18);
  • mancanza di luci catarifrangenti e opportune segnalazioni durante la circolazione nelle ore notturne;
  • circolare contromano;
  • circolare su un marciapiedi destinato a uso esclusivo dei pedoni;
  • circolare affiancati a un altro monopattino.

Le Possibili Sanzioni

Le Forze dell’Ordine si stanno limitando anche a un’attività informativa e una campagna di sensibilizzazione proprio per educare la popolazione a un corretto uso civile di questi nuovi mezzi che, comunque, devono essere utilizzati non come giocattoli, ma veri e propri sistemi di trasporto assimilabili alle leggi vigenti in tutto e per tutto.

Le sanzioni pecuniarie, infatti, possono essere anche molto gravose. In caso di casi gravi, le violazioni partono da un minimo di 50€ e possono anche determinare una multa massima da 400€.