Non Usate Questi Integratori! Il Ministero della Salute blocca Alcuni Prodotti su Segnalazione ed Analisi. Quali sono e Dettagli

Non è la prima volta che succede e probabilmente non sarà l’ultima perché occorre fare attenzione quando assumiamo qualsiasi tipo di medicina, siano essi anche i famosi integratori oramai molto diffusi e venduti sia nei negozi fisici (molto più sicuri), ma anche attraverso e-commerce on line senza alcun controllo preventivo.


Il Ministero della Salute, su segnalazione europea da parte dell’autorità spagnola che ha esaminato alcuni lotti di prodotti complementari per l’alimentazione, ha provveduto a richiamare e ritirare il marchio incriminato dal mercato diramando e pubblicando l’avviso per tutti coloro che utilizzano questi integratori.

Purtroppo gli integratori, così come i multivatiminici, si possono facilmente acquistare e procurare perché non sussiste obbligo di ricetta medica, ma non bisogna sottovalutare gli effetti secondari credendo si tratti di prodotti naturali o addirittura fitoterapici.

Molti di essi, infatti, contengono eccipienti e conservanti che non solo sono derivati da prodotti chimici, ma spesso derivano da veri e propri preparati farmaceutici comprensivi di effetti collaterali molto rischiosi per la salute e quindi non sottovalutabili.

Il Ministero della Salute, proprio a causa di questo, ha disposto il ritiro immediato dell’integratore denominato:

  • “Volfort” in capsule, di cui rilasciamo un’immagine:

Integratore Ritirato dal Mercato

Si tratta di un prodotto spacciato per essere completamente naturale al 100% e basato unicamente su estratti ricavati dalle piante e da altri vegetali. In realtà questo integratore prodotto in Cina e venduto molto spesso nei portali on line (ma è presente anche in alcuni negozi fisici specializzati) contiene, in base alle analisi fatte dal Ministero della Salute spagnolo al riguardo, principi attivi denominati “sildenafil” e “tadalafil”, due sostanze a base farmacologiche che solitamente sono utilizzate nella cura della disfunzione erettile tanto che fanno parte anche del famoso Viagra.

Dopo le analisi su alcuni campioni si è provveduto a diramare l’allerta europeo in modo tale da frenare sul nascere possibili problematiche sulla salute dei cittadini facenti parte dell’Unione.

Il Ministero della Salute italiana, attraverso un comunicato, ha reso noto le informazioni sull’integratore incriminato ed invitato chi ne è in possesso a non utilizzarlo a causa delle possibili complicazioni ed effetti indesiderati derivanti dalla sua assunzione.