Home Salute Olive: Proprietà, Benefici, Meglio Nere o Verdi?

Olive: Proprietà, Benefici, Meglio Nere o Verdi?

Olive

Come tutti ben sappiamo la Dieta Mediterranea è una delle più complete in assoluto, per questo motivo una persona che decide di seguire un regime alimentare che si basa proprio su di essa, se vuole ottenere il giusto bilanciamento, non può esimersi dal mangiare anche le Olive. Ma quali sono le proprietà e benefici offerti da questo alimento? E sono meglio quelle nere oppure quelle verdi?

 

Proprietà e Benefici

È molto probabile che quasi nessuno sia a conoscenza del fatto che le Olive arrivano dall’Asia Minone, le quali poi sono arrivate nella Regione del Mediterraneo la bellezza di circa 6000 anni fa, mentre oggigiorno sono considerate l’alimento simbolo dell’omonima dieta.

Infatti grazie alle loro proprietà sono apprezzate in ogni angolo del globo, in quanto le olive non solo sono ricche di sali minerali come iodio, fosforo, ferro, magnesio, sodio e potassio ma possiedono anche le vitamine A, B, C ed E, oltre ovviamente fornire all’organismo il giusto apporto di acido oleico e regolarizza l’intestino. Inoltre contengono anche moltissimi composti vegetali, come:

  • La Quercertina, che aiuta a mantenere bassa la pressione sanguigna
  • L’Oleuropeina, che è un antiossidante
  • L’Acido Oleanolico, un altro antiossidante che fa bene al fegato
  • L’Idrossitirisolo, un antiossidante
  • Il Tirosolo, un ulteriore antiossidante che però non è forte come l’Idrossitirisolo

I quali aiutano a portare dei sostanziali benefici non solo all’apparato cardiovascolare, infatti la loro azione altamente salutare (ottenuta dai molti antiossidantisi e fitonutrienti contenuti nelle olive) si estende al sistema digestivo, respiratorio, muscolo- scheletrico e nervoso.

 

Meglio le Olive Verdi o Quelle Nere?

Come abbiamo già accennato sopra, le olive rappresentano un alimento molto importante all’interno della Dieta Mediterranea, ovviamente però il proprio regime alimentare deve essere sempre il più variegato possibile, per essere più precisi bisogna mangiare un po’ di tutto.

Tra le olive nere e quelle verdi sostanzialmente non ne esiste una migliore rispetto all’altra, tanto è vero che viene raccomandato di mangiare tutte e due le qualità, anche se qualora fossero presenti tutte e due il consiglio e quello di aggiungerne un po’ di più di quelle nere.

Infatti, generalmente, in un piatto composto dal 100 gr di olive si avrà un apporto calorico composto quanto più o meno da:

  • 115 calorie
  • 0.8 grammi di Carboidrati
  • 6.3 grammi di Proteine
  • 3.2 grammi di Fibre
  • 10.7 grammi di Grassi
  • 0.93 grammi di Grassi Polinsaturi
  • 1.42 grammi di Grassi Saturi
  • 7.89 grammi di Grassi Monoinsaturi
  • 0 grammi di Zucchero
  • 80% di Acqua

 

Come prepararle in Salamoia

Appena raccolte le olive hanno un gusto amaro che non a tutti può piacere che si può eliminare, inoltre anche per conservarle a lungo (soprattutto se si possiede una pianta) si può ricorrere alla Salamoia, una ricetta davvero molto semplice per cui occorre semplicemente munirsi di:

  • 100 kg di olive
  • 100 grammi di sale
  • 1 litro d’acqua

Dopodiché bisognerà seguire questo procedimento:

  • Lavare le olive nel lavandino sotto l’acqua corrente, asciugarle e poi pesarle
  • Riporle dentro un barattolo pieno d’acqua a cui occorrerà cambiarla per i successivi 3 giorni
  • Per fare la Salamoia bollire dell’acqua e una volta tolta dal fornello metterci il sale
  • Una volta raffreddata, completatamene (quindi assicurarsi che non sia solo intiepidita), metterla all’interno del barattolo che contiene le olive
  • Lasciare riposare il tutto per circa tre mesi in un ambiente non solo asciutto ma anche caldo.