Home Salute Perchè le Zanzare Pungono le Caviglie?

Perchè le Zanzare Pungono le Caviglie?

Perchè le Zanzare Pungono le Caviglie, lo spiega uno studio

I soggetti che vengono continuamente punti dalle zanzare si saranno sicuramente accorti che la maggior parte delle punture si trovano sulle caviglie. Esiste più di una motivazione, ce lo spiega la scienza.

Le zanzare puntano innanzitutto gli obiettivi più sensibili del nostro corpo, puntano quindi le caviglie, le ginocchia, i gomiti e la parte posteriore del nostro collo.

La rivista scientifica Cell ha pubblicato uno studio svolto dagli scienziati dell’Università della California. Secondo tale studio le zanzare pungono determinate zone del corpo sia per motivi di praticità che per motivi di natura chimico-biologica.

Le antenne delle zanzare sono dotate di centinaia di recettori e, grazie a queste, sono in grado di individuare le sostanze chimiche che emette il nostro corpo. Quando respiriamo emettiamo anidride carbonica, allo stesso modo tale operazione viene fatta dai pori della nostra pelle. Ogni parte del nostro corpo gestisce la respirazione dei pori della pelle in diverso modo.

Sulla nostra pelle sono presenti dei microorganismi e questi emettono delle molecole che attirano le zanzare. Tali molecole non sono diffuse allo stesso modo su tutto il corpo ma tendono ad essere presenti, per la maggiore, nei punti dove le zanzare ci pungono più spesso.

Oltre alla motivazione chimico-biologica, come dicevamo inizialmente, vi è anche una motivazione relativa alla praticità. Le zanzare ci pungono nei punti in cui la nostra soglia di attenzione è bassa, magari perché non riusciamo a vederle. Proprio per questo molto spesso le zone più punte sono le caviglie, le ginocchia o la parte posteriore sotto la nuca.