Home Economia Personale Postalmarket. Torna lo Storico Catalogo e Sfida Amazon. E-commerce Made in Italy

Postalmarket. Torna lo Storico Catalogo e Sfida Amazon. E-commerce Made in Italy

Postalmarket. Torna lo Storico Catalogo e Sfida Amazon. E-commerce Made in Italy

Ricordate quel catalogo che arrivava nelle cassette della Posta degli italiani e che richiamava tantissimo l’attenzione delle vostre mamme, con moltissimi prodotti tra i quali abbigliamento e vip sulla copertina? Orbene, quella vendita per corrispondenza lungimirante azione presa totalmente nel nostro paese, sta tornando.

Torna Postalmarket

Il noto catalogo Postalmarket torna e lancia la sfida nel nostro paese al colosso Amazon (al centro di numerose polemiche, visto il grandissimo potere oramai acquisito e consolidato, nonché produttore egli stesso e concorrente dei fornitori cui dà il servizio) che sta investendo tantissimo in Italia, accordandosi con soggetti come Poste Italiane per la distribuzione e aprendo tanti nuovi punti logistici.

Al tempo Postalmarket era probabilmente un progetto troppo avanti per i tempi che ancora non erano quelli attuali, ove la velocità, il numero di consumatori e il consumismo stesso, sono fattori di successo per tutte quelle attività che riescono a soddisfare queste esigenze con tempismo e grande opportunismo dando disponibilità al momento in cui spicca il desiderio, ovvero creando la voglia stessa di acquistare.

Quando

Dopo alcuni anni nei quali Postalmarket ha subito anche qualche controversia amministrativa e giudiziaria a causa anche di lacune relative alla regolamentazione dell’epoca e alla poca chiarezza che c’era sugli acquisti fatti fuori dal negozio, ora il noto catalogo tanto amato dagli italiani annuncia il ritorno.

Il periodo scelto per tornare, naturalmente, è quello tipico degli acquisti, ovvero entro natale 2020. Grazie al nuovo catalogo che sarà redatto in formato digitale e, per gli abbonati, anche in modalità cartacea, i consumatori potranno acquistare tanti prodotti avendo a che fare poi con un tomo meno voluminoso, più snello e molto più focalizzato sui gusti e le preferenze delle persone. Tutto in ragione delle nuove tecnologie disponibili e grazie agli strumenti moderni che nel passato non c’erano.

Grazie a chi

Stefano Bortolussi, imprenditore, già nel 2004 manifestò l’idea di far tornare in vita il notissimo marchio legato al made in Italy e assolutamente nella mente dei tanti italiani che sono legati a questo catalogo come se fosse stato un appuntamento tanto amato in famiglia. Dopo aver rilevato il marchio da Riccardo di Tommaso, ecco il nuovo progetto che però si distanzia dal modello di business pensato da Anna Bonomi Bolchini che dal 1959 si ispirò al sistema statunitense di vendita per corrispondenza.

Bortolussi ha atteso il timing per lui giusto investendo nel passato già in prospettiva: ha, infatti, acquisito i domini con estensione .it e .com ed ha cercare di reperire un partner tecnologico che mettesse il know-how mancante per determinare una nuova offerta digitale e un catalogo ben più moderno.

A tal proposito, la scintilla è scoccata quando l’imprenditore ha trovato Francesco D’Avella, titolare della piattaforma di ecommerce Store Eden, leader nel suo settore. Ora, grazie al know-how acquisito e alle capacità di problem solving possedute da D’Avella, insieme hanno costituito la Postalmarket Srl, un’azienda startup che dà anche possibilità d’investimento con benefici fiscali da parte di chi prevede la scalabilità di questo business e le potenzialità relative.

Le Dichiarazioni

Le dichiarazioni di Bortolussi che sta lavorando alacremente per avere successo in questo suo progetto da tempo meditato e orchestrato, sono tutte in linea con quanto detto.

Abbiamo un sogno ambizioso, proviamo a realizzarlo: vogliamo diventare l’Amazon italiano. C’e’ molto lavoro da fare. Il nostro modello di business e’ differente” dal precedente ma contiamo anche in un remake del catalogo. Sono milioni le persone che si ricordano di Postalmarket e dunque che sono nostri potenziali clienti“.

Postalmarket sta tornando.