Home Economia Personale Postepay: Attivazione Carta Scaduta e Rinnovo. Come Fare per Rinnovare.

Postepay: Attivazione Carta Scaduta e Rinnovo. Come Fare per Rinnovare.

Postepay: Attivazione Carta Scaduta e Rinnovo. Come Fare per Rinnovare.

La Postepay è sicuramente uno strumento che ha avuto grande successo da quando Poste Italiane lo ha immesso ed emesso sul mercato. Come tanti strumenti di pagamento, anche questa carta ha una scadenza ed occorre agire per tempo chiedendo di rinnovare e poi procedere all’attivazione della stessa.

Una procedura comunque semplice con Poste che mette a disposizione diversi canali per compierla e portarla a termine nel più breve tempo possibile. Vediamo allora in pochi e sintetici passi come fare per rinnovare una carta Postepay scaduta, ovvero in scadenza, sia essa la versione Standard, oppure la Evolution.

 

Postepay e Scadenza

La Postepay è una carta di credito preparagata, ossia ricaricabile: si tratta di uno strumento molto utile ed utilizzato quando dobbiamo svolgere degli acquisti on line oppure se dobbiamo inviare denaro a qualcuno, ma non possediamo né carte di credito standard, né abbiamo conti correnti o non vogliamo utilizzare il bonifico, molto costoso e piuttosto professionale per quel che ci occorre.

La scadenza della carta Postepay è indicata a chiare lettere sulla facciata della card stessa, solitamente sulla destra. Si tratta di due numeri:

  • Il primo indica il mese nel quale la carta scadrà.
  • Il secondo indica l’anno, ossia le ultime due cifre. Nel caso la carta scada nel 2020, sarà indicato il numero “20”.

Inoltre, dobbiamo ricordarci che la scadenza si riferisce a fine mese. Se, per esempio, è indicato sulla carta Postepay questo valore “11/19”, significa che la carta è scaduta alla fine del mese di novembre (11) dell’anno 2019.

 

Rinnovo della Carta e Attivazione

Se vogliamo rinnovare la carta, possiamo agire per tempo due mesi prima della scadenza stessa, oppure entro i 18 mesi successivi, quindi non occorre farsi prendere dal panico perché Poste Italiane lascia tutto il tempo necessario allo scopo, anche per tutelare l’eventuale credito presente sulla Postepay stessa. Credito che passerà in automatico alla nuova carta rilasciata, in caso di rinnovo in maniera del tutto gratuita.

Per richiedere il rinnovo della carta è possibile utilizzare due canali, a seconda dei gusti e dei requisiti:

  • Numero Servizio Clienti Banco Posta. Chiamando il numero gratuito 800.00.33.22 anche da cellulare. Basta poi seguire le indicazioni della voce registrata e comunque, indicativamente (i numeri possono cambiare) schiacciare i pulsanti 1 e poi 2 per rinnovare. Ti sarà richiesto il numero della Postepay (il codice di sedici cifre nella facciata della carta), il codice di controllo (le 3 cifre sul retro della carta) ed il tuo Codice Fiscale da scandire a chiare lettere. Alla fine ci sarà richiesto di confermare l’indirizzo o di modificarlo.
  • Sito Web Poste Area Riservata. Per richiedere il rinnovo della carta utilizzando questa modalità, occorre essere registrati (oppure registrarsi) ad uno dei siti di Poste (anche Postepay.it) ed utilizzare le credenziali di accesso. Inoltre, occorre avere abilitato il numero di cellulare per la Sicurezza Web nelle modalità previste ed indicate anche sul sito stesso di Poste. Questo perché, a richiesta inoltrata, ci arriverà un codice OTP sul cellulare/smartphone da inserire per dare conferma.

Una volta che avremo ricevuto la nuova Postepay direttamente all’indirizzo indicato, dovremo procedere alla contestuale attivazione della carta prepagata per renderla utilizzabile. Per fare questo, ci si presentano sempre le due possibilità:

  • Numero Servizio Clienti Banco Posta. Chiamando il numero 800.00.33.22 e seguendo le indicazioni della voce automatica, sempre indicando gli stessi tasti. Il sistema già è preparato a recepire la nostra richiesta e ci consentirà di andare avanti nell’attivazione della carta.
  • Sito Web Poste Area Riservata. E’ possibile attivare la carta accedendo con le credenziali all’area riservata del sito di Poste nella sezione dedicata alla Postepay. Seguendo le indicazioni contenute nel sito, possiamo richiedere l’attivazione utilizzando sempre il servizio Sicurezza Web, quindi avendo un numero telefonico associato.

 

Casi di Rinnovo Particolari

Fatte salve le procedure standard già descritte, ci sono alcuni casi particolari nei quali occorre agire in modo diverso prima di richiedere il rinnovo della carta Postepay. Ecco i casi nei quali occorre comportarsi diversamente:

  • Documento d’identità scaduto. Se il documento associato alla Postepay in fase di sottoscrizione del contratto è scaduto, non è possibile richiedere il rinnovo se non normalizzando la propria posizione.
  • Variazione residenza anagrafica.
  • Cittadino extracomunitario.
  • Clienti che appartengono alla categoria Pep, ossia Persone Politicamente Esposte.

In particolar modo, non è possibile in questi casi chiedere il rinnovo e l’attivazione della Postepay se non regolarizzando prima la propria posizione recandosi tassativamente presso un ufficio postale. Solo dopo aver sistemato questi dati ed aggiornato le nostre informazioni nel database di Poste Italiane, potremmo procedere alla richiesta nel modo e nelle forme indicateci dal personale.