Site icon Lezioni Europa

Prestito con Cambiali, Come Funziona e Requisiti per la Richiesta

Prestito con Cambiali

I prestiti cambializzati sono dei veri e propri finanziamenti utilizzati che a differenza degli ordinari prestiti personali utilizzano le cambiali come metodo di rimborso.  La cambiale è un titolo di credito a tutti gli effetti e permette al creditore che eroga la somma di denaro, di potersi avvalere sui beni del debitore in caso di mancato pagamento di una o più cambiali.

Il creditore, in questo caso la banca, in caso di mancato rimborso, avvierà in breve tempo la procedura per l’espropriazione dei beni del debitore, semplicemente conducendo il titolo direttamente da un notaio per avviare la procedura di protesta. L’esecutività di questo titolo di credito diminuisce di molto i tempi rispetto al normale iter che invece avviene in caso di mancato pagamento di un normale prestito personale.

 

Come Funziona un Prestito con Cambiali

Recandosi presso una banca, al momento dell’erogazione del prestito cambializzato sarà necessario firmare più cambiali che corrisponderanno al numero di rate da pagare e che solitamente hanno diverse scadenze ad un ritmo mensile.

Le cambiali, dopo essere state firmate vengono consegnate alla banca ed ogni volta che verrà effettuato il pagamento di una cambiale entro la scadenza, verrà consegnato al debitore la cambiale in originale che attesterà il regolare pagamento. Questo avverrà ovviamente fino al rimborso totale del prestito.

La cambiale dovrà essere correttamente compilata in ogni sua parte e dovrà contenere: il luogo e la data di emissione, l’importo di ogni cambiale che dovrà essere riportato in cifre ed in lettere, la data di scadenza, la dicitura “pagherò”, la domiciliazione che altro non è che il luogo presso cui il quale si andrà a pagare la cambiale (spesso coincide con uno sportello bancario), i dati del debitore e la sua firma.

 

Chi può Richiedere un Prestito Cambializzato

Trattandosi di una normale forma di finanziamento i prestiti cambializzati si rivolgono a tutti coloro che necessitano di una somma di denaro per qualsiasi finalità.

Potrà quindi essere richiesta da tutti coloro che dispongono di un documento reddituale come lavoratori dipendenti o autonomi che sono in grado di garantire un rimborso in maniera regolare. Se sei un lavoratore autonomo ti consigliamo di approfondire leggendo la guida relativa ai prestiti cambializzati per lavoratori autonomi.

Ma potranno avere accesso ai prestiti cambializzati anche tutti coloro che non vantano una buona situazione creditizia: che non possono dimostrare un documento di reddito come la busta paga o che hanno avuto in passato problemi nella restituzione di un finanziamento.

Nel primo caso, il richiedente potrà accedere a numerose altre forme di credito, quindi i prestiti cambializzati puntano a soddisfare soprattutto tutti coloro che rientrano nella seconda ipotesi e che difficilmente riuscirebbero ad ottenere un prestito.

 

Vantaggi e Svantaggi

Il vantaggio è certamente la possibilità di essere richiesto da cattivi pagatori che come già anticipato incontrerebbero diversi ostacoli nella richiesta di un normale prestito personale e quindi vengono erogati anche senza busta paga. Se pensi di essere stato segnalato come cattivo pagatore ma non ne sei certo, leggi la guida che ti spiega come sapere se sei stato segnalato al Crif.

I prestiti cambializzati sono più flessibili, avrai quindi la possibilità di rinnovare o emettere una nuova cambiale in caso di difficoltà momentanea di rimborso ma tenendo d’occhio i relativi costi che potrebbero essere elevati.

Le cambiali sono ovviamente molto vantaggiose per le banche poiché gli permettono di avvalersi in maniera rapida sui beni che il richiedente metterà a disposizione come garanzia del credito ottenuto. Quindi non pagare una cambiale entro la scadenza comporterà non pochi problemi per il richiedente che oltre a vedersi sottrarre i propri beni verrà escluso da qualsiasi possibilità di ottenere un finanziamento poiché verrà iscritto nel registro dei protestati. Tale situazione proseguirà fino alla regolarizzazione della situazione.

Chi richiede un prestito cambializzato, spesso lo fa perché non riesce ad ottenere del denaro in altri modi quindi vi è la possibilità che i costi di gestione e i tassi d’interesse applicati ad un prestito cambializzato siano più alti rispetto al normale.

Sino ad oggi si sono dimostrati essere di grande aiuto per acquistare un nuovo veicolo, magari usato da una piccola concessionaria di automobili, ma anche da un privato. Abbiamo approfondito questo argomento con un apposito articolo dove spieghiamo come effettuare l’acquisto di un auto con cambiali.

Infine sfatiamo il mito che un prestito cambializzato sia veloce da ottenere. Trattandosi di un prestito che quasi sicuramente richiederà l’aggiunta di garanzie aggiuntive, i tempi per il controllo di queste pratiche andrà certamente ben oltre le 24 ore.

Exit mobile version