Home Salute Problemi e Malattie ai Reni? Come Prevenire e Proteggere i Tessuti Renali...

Problemi e Malattie ai Reni? Come Prevenire e Proteggere i Tessuti Renali dai Danni

Problemi e Malattie ai Reni Come Prevenire e Proteggere i Tessuti Renali dai Danni

I reni sono, insieme al fegato e al sistema linfatico, uno degli organi più importanti per l’eliminazione delle tossine e dei materiali nocivi presenti nel nostro organismo. La loro funzionalità è direttamente correlata al funzionamento di tutti gli altri sistemi presenti nel corpo. Se i reni non funzionano adeguatamente, magari perché soffriamo di patologie croniche o congenite che colpiscono direttamente i tessuti renali o perché soffriamo di altre malattie che cagionano danni a questi o disfunzionalità, allora dovremo assolutamente agire per salvaguardare i tessuti e la corretta funzione che svolgono.

Dopo i 60 anni, infatti, le persone tendono a manifestare parecchi disturbi critici che si cronicizzano, come, esempio, ipertensione (pressione alta), problemi cardio-vascolari, diabete, obesità, infezioni o patologie a carico del tratto urinario. Tutte patologie che, indirettamente, danneggiano i reni stessi.

Se, da un lato, dobbiamo prevenire l’insorgere di queste, dall’altro dobbiamo anche seguire alcune regole per limitare i danni ai reni e riuscire a tutelarne la funzionalità.

Prevenire: Proteggere i Reni

Per prevenire i disturbi ai reni e proteggerli, al di là delle cause eziologiche che scatenano la disfunzionalità (nel causa di trauma occorre naturalmente intervenire in modo repentino ed efficace con terapie ad hoc, esempio), dobbiamo seguire uno stile di vita sano e corretto, con benefici per tutto il corpo e la mente, come comprovato dai vari studi.

Due sono le azioni dirette che possiamo fare per tutelare i nostri reni:

  • Stile di vita attivo e attività non agonistica. 
  • Sana e corretta Alimentazione. 

Una ricerca, difatti, ha dimostrato che l’attività regolare, 3 volte a settimana o passeggiare con passo medio-veloce per un’ora al giorno, riduce il rischio di malattie renali del 10% contro la sedentarietà e rimanere in poltrona davanti alla tv. Oltre a questo, camminare, come potete leggere da quest’altro studio, dona benefici alla mente stessa, oltre al cuore. 

Lo Studio

Lo studio, su 200mila soggetti circa, ha riportato dei risultati non proprio sorprendenti, ma dato prova scientifica del fatto che la sedentarietà faccia male. Le persone sono state poste sotto osservazione per ben 18 anni e al 10% di queste è stato diagnosticata una patologia cronica. Dall’analisi fatta, si trattava di persone che seguivano uno stile di vita sedentario di fatto.

I reni e tutto quanto circonda questi organi (esempio le ghiandole surrenali che producono l’adrenalina n.d.r.) sono fondamentali come filtro, come detto, ma anche perché incidono a livello funzionale su tutti gli altri sistemi. La salute dei reni, difatti, garantisce equilibrio nella pressione sanguigna e contrasta fenomeni come l’ipertensione che, difatti, è una delle cause scatenanti e dei maggiori fattori di fenomeni quali ictus e infarti.

Alimentazione e Idratazione

Oltre l’attività fisica e uno stile di vita sano, è fondamentale vivere bene anche i pasti e seguire un regime alimentare corretto ed equilibrato. Non bisogna abusare di:

  • Cibi ad alto contenuto di grassi.
  • Alcolici.
  • Cibi fritti. 

Questo perché si tratta di alimenti che possono generare i famosi calcoli renali, inficiando la funzionalità dei reni stessi, costretti a un iper-lavoro per molto tempo e affaticati per quest’attività.

Il consiglio, da questo punto di vista, è quello di idratarsi in modo corretto. Beviamo molta acqua, oltre quella che ingeriamo presente nei cibi e, soprattutto, valutiamo anche la stessa qualità dell’acqua. L’acqua che dobbiamo bere quotidianamente deve seguire queste caratteristiche:

  • Quantità. 2 Litri al giorno.
  • Qualità. Acqua con poco calcare. Se abbiamo problemi ai reni evitiamo le acque molto “pesanti”.

Oltre a questi consigli, sempre validi, possiamo seguire un’altra regola sfruttando un alimento che, per sua natura, contrasta l’insorgenza dei calcoli (oltre a far bene a tante altre cose):

  • Bere un Bicchiere di Spremuta di Limone Quotidianamente. 

Limone che, insieme a un cucchiaino di miele e acqua tiepida, è semplicemente la ricetta della “pozione” di Crystal Davis con i benefici descritti da lei che potete leggere qui.