Site icon Lezioni Europa

Quanto Costa e Come Funziona lo Sbiancamento dei Denti Professionale

Quanto Costa e Come Funziona lo Sbiancamento dei Denti Professionale

Lo sbiancamento dei denti è uno dei trattamenti estetici maggiormente richiesto perché avere dei denti sani e belli da mostrare quando si sorride è ormai una delle caratteristiche più ambite sia dagli uomini che dalle donne.

Spesso le cause che portano i denti ad ingiallirsi con il passare del tempo sono da associare quasi sempre al proprio stile di vita. La colpa potrebbe per esempio essere il fumo, l’assunzione assidua di cibi o bevande che portano lo smalto dei denti ad opacizzarsi, come ad esempio il caffè, il thè, i coloranti artificiali o la liquirizia. In altri casi più rari invece, potrebbe anche trattarsi di una caratteristica genetica sfavorevole.

Per effettuare lo sbiancamento dei denti esistono davvero numerose tipologie di trattamento che promettono di riportare il colore dei denti al bianco e alla luminosità naturale. Questi trattamenti trattano quindi le discromie dentali che a seconda dei casi possono essere superficiali oppure più o meno profonde.

 

Tipologie di Sbiancamento

Esistono numerosi rimedi per sbiancare i nostri denti che possono essere suddivisi in rimedi domiciliari o casalinghi e rimedi professionali.

Entrambi i metodi si basano fondamentalmente su due diversi metodi: per sfregamento e con l’utilizzo di sostanze decoloranti.

Spesso il trattamento con sfregamento è associato a metodi casalinghi perché si tratta in realtà dell’impiego di paste abrasive a granulometria differente che mediante lo sfregamento tra lo spazzolino ed i denti promettono di sbiancare la dentatura. Questo metodo in realtà va utilizzato con moderazione per evitare che, un uso eccessivo vada a logorare lo smalto dei denti provocando esattamente l’effetto contrario, ovvero l’ingiallimento.

Vi è anche un metodo del tutto naturale che si basa sullo sfregamento di foglie di salvia fresche, polpa di fragola o bucce di limone. Anche in questo caso si tratta di metodi che possono apparire del tutto innocui ma che in realtà potrebbero nascondere delle insidie legate all’acidità, qualora venissero utilizzate con frequenza.

 

Sbiancamento Professionale

Lo sbiancamento professionale fa riferimento al bleaching, ovvero uno sbiancamento effettuato utilizzando degli agenti chimici dal potere sbiancante, attivati spesso da agenti luminosi.

Questo tipo di trattamento è considerato sicuramente più efficace rispetto ai metodi casalinghi ma deve essere effettuato rigorosamente in centri specializzati e con personale competente e preparato.

 

Bleaching

Questa speciale tecnica sbiancante di odontoiatria cosmetica professionale, definita anche sbiancamento alla poltrona, si effettua rigorosamente presso studi dentistici professionali e quindi da un professionista che lavora con tutte le attrezzature per ambulatorio adatte all’occorrenza.

Prevede l’utilizzo di agenti sbiancanti ad alta concentrazione che possono o meno essere potenziati con l’uso di specifiche lampade che ne aumentano in alcuni casi l’efficacia (sbiancamento laser).

I prodotti sbiancanti maggiormente utilizzati sono gel a base di perossido di idrogeno o a base di perossido di carbammide.

Il perossido di idrogeno viene applicato direttamente sulla superficie del dente, dove dovrà restare in posa per circa 15 minuti. Le applicazioni in totale possono variare da 2 a 4, in base al grado di sbiancamento desiderato e possono essere suddivise in più sedute.

Il perossido di carbammide invece, viene applicato sulla superficie del dente mediante apposite mascherine personalizzate che, una volta applicate, devono restare in posa per almeno 30 minuti.

Questi speciali trattamenti di sbiancamento professionale hanno un costo che varia dai 300 ai 600 euro ed è fondamentale ricordare di evitare il fumo e l’assunzione di cibi e bevande coloranti per le successive 24 ore.

Exit mobile version