Home Sport Racchette Paddle: come scegliere le Migliori per Giocare confrontando Materiali, Forma e...

Racchette Paddle: come scegliere le Migliori per Giocare confrontando Materiali, Forma e Grip

Paddle: Racchette Migliori per Giocare. Come Scegliere, Guida ai Materiali, Forma e Grip

Il Paddle, come gli appassionati sicuramente sapranno, è una disciplina sportiva nata alla fine del 1800 che si sta pian piano affermando anche ai nostri tempi, dopo una prima diffusione negli USA intorno al 1920, quando i ragazzini amavano praticare questo sport nei parchi.

Divenuto poi un vero e proprio sport professionistico, il paddle è un mix tra il più noto tennis e lo squash, disciplina praticata in molte palestre consistente nel battere a muro  una pallina all’interno di una struttura chiuse e secondo determinate regole (rimbalzi, zona da colpire, obbligo a non intralciare, punteggio, etc.).

Così come nel tennis, anche nel Paddle si usano racchette molto particolari e sceglierle con attenzione focalizzando tutti i particolari ed i dettagli, può fare la differenza a tutti i livelli, sia a quello amatoriale o per principianti e soprattutto a quello professionistico dove anche una finezza può essere determinante.

 

Come Scegliere la Migliore Padel

Se dobbiamo scegliere la migliore racchetta padel, così come sono anche chiamate, occorre dunque informarsi prima e valutare sia il nostro livello di giocatore, sia la preparazione prima di chiedere al personale competente in negozio (oppure on line) quale possa essere l’acquisto migliore da fare al riguardo.

Se siamo un giocatore di paddle di primo pelo inutile gettarsi anima e corpo nell’investire molti soldi in uno strumento di fascia alta, ma non dobbiamo di certo lesinare sulla qualità e possiamo stare attenti a due significativi aspetti in ogni caso:

  • Materiali utilizzati nella costruzione della racchezza padel.
  • Forma della racchetta per giocare a paddle.

 

[amazon box=”B07F2SP3X4,B07HS3FWXQ”]

 

Il Materiale Migliore

Le racchette padel sono costruite in modo diverso ed utilizzando diversi materiali, ma sicuramente quello migliore è la fibra di vetro oppure quella di carbonio, estremamente leggere, versatili e fluide con il movimento del braccio stesso, ma con caratteristiche leggermente diverse: la prima, infatti, offre maggiore velocità nell’esecuzione dei colpi rispetto a quella in carbonio.

Le racchette per padel sono strumenti senza corde, quindi molto diverse dalle racchette per tennis o dai modelli classici, con la parte terminale strutturata da una superficie liscia, mentre nel centro abbiamo una trama con dei fori.

Ovviamente i professionisti già sapranno che, durante le gare, è sempre meglio utilizzare una racchetta padel nuova e avere un buon set di ricambio perché, come accade anche nel tennis, anche questi strumenti tendono a perdere elasticità sulla superficie nonostante non abbiano le famose corde. Una racchetta ben tesa, come quelle nuove, dà molta più forza e consistenza ai nostri colpi e ci permette di dare peso alla nostra azione agonistica.

 

La Forma Migliore

Le racchette paddle, oltre a materiali diversi, possono avere forme diverse, tutte con caratteristiche differenti e idonee ad un utilizzo preciso, consigliato in base alla tecnica ed alla predisposizione del giocatore. Proprio per questo è molto importante scegliere la forma giusta tra:

  • Rotonda. Baricentro che si trova spostato verso il manico, quindi vicino all’impugnatura: questo garantisce maggior controllo nei colpi e proprio per questo i giocatori alle prime armi, nonché meno esperti, dovrebbero scegliere questo tipo di racchetta padel.
  • A diamante. Meno maneggevole di quella rotonda, minor controllo, ma maggiore forza ed esplosività sul colpo. Adatta a chi vuole dare consistenza e peso al proprio gioco, magari prediligendo l’attacco. Sicuramente sono strumenti da giocatore esperto.
  • A lacrima. Modello intermedio tra le rotonde e quelle a diamante, garantisce potenza e controllo, ma senza eccedere nell’uno o nell’altro senso. Si tratta di una forma disponibile ed adatta all’utilizzo per un giocatore non alle prime armi, ma nemmeno esperto, di un livello intermedio.

 

Grip ed Altri Aspetti da Valutare

Visti e considerati gli elementi principali da valutare quando scegliamo la nostra amata racchetta padel per giocare a paddle, non bisogna però mancare di attenzionare le differenze ed i dettagli tra le diverse racchette disponibili circa altri aspetti molto rilevanti.

Uno di questi è senz’altro il grip naturale della racchetta stessa: grip che può e deve essere aumentato sull’impugnatura semplicemente coprendola con del buon nastro adesivo (anche questa scelta si rivela importante) e favorendo l’aderenza alla nostra mano in quella zona.

Aggiungendo una quantità di nastro, dovremo valutare attentamente quanto e che tipo utilizzare perché più ne mettiamo, più modifichiamo il baricentro della racchetta che tenderà a spostarsi verso il manico donando si maggiore grip allo strumento e maggior controllo, ma anche minore potenza.

In questo senso, dovremo trovare un compromesso giusto che ci consenta di avere le migliori performances possibili ed il livello ottimale per il nostro gioco, fermo restando le caratteristiche innate della racchetta paddle. Un’ottima racchetta rotonda, infatti, ha già il baricentro molto spostato e aumentare il grip può comunque far perdere potenza ai colpi, anche se fino ad un certo punto chiaramente.

Altri aspetti chiave per scegliere una racchetta padel ottimale riguardano la superficie. Non tutte le racchette ce l’hanno uguale, ma alcuni produttori tendono a produrre diversi modelli e varianti che prediligono una superficie più liscia ovvero più ruvida in generale. Questo comporterà differenze sostanziali in questo senso:

  • Superficie più liscia: Maggiore velocità impressa alla palla.
  • Superficie più ruvida: Maggiore controllo sulla traiettoria.

Oltre a questo occorre sempre valutare la nostra forza ed il nostro peso quando scegliamo la racchetta migliore per giocare a paddle perché non esiste la migliore in assoluto e dipende da molti fattori, alcuni dei quali li abbiamo descritti cercando di essere più precisi possibili.

Se siamo una donna o un uomo esile, oppure se non abbiamo grande esperienza con il gioco, scegliamo una racchetta tra quelle più leggeri possibili perdendo magari potenza massima, ma acquisendo fluidità e praticità nei movimenti.

[amazon bestseller=”racchette paddle” items=”3″]