Razzo Italiano Vega finisce in Mare invece che nello Spazio: crolla il Titolo Avio in Borsa

Razzo Italiano Vega finisce in Mare invece che nello Spazio: crolla il Titolo Avio in Borsa

Il razzo italiano denominato Vega, prodotto dall’azienda italiana Avio, sotto la supervisione dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) è stato lanciato nella notte. Trasportava un satellite di proprietà degli Emirati Arabi Uniti in uno dei tanti lanci che fanno da vettore per questi dispositivi in orbita intorno all’atmosfera terrestre per i più disparati motivi, spesso legati alle telecomunicazioni.


Il razzo è stato costruito negli stabilimenti della ditta Avio di Colleferro, paese in provincia di Roma, ma qualcosa è andato storto. Dopo circa due minuti dal lancio, il vettore ha iniziato a piegarsi assumendo una traiettoria che non l’ha condotto nello spazio, ma l’ha fatto precipitare nel mare, sottoposto alla forza di gravità, inabissandosi nelle acque.

Il titolo dell’azienda è crollato a Piazza Affari perdendo anche il 15%, ed in questo momento segna previsamente -14,13%, scambiandosi a 12,28€ per azione. L’azienda si è subito mossa comunicando agli operatori l’istituzione di una commissione d’inchiesta che indaghi sulle cause di quanto accaduto al razzo Vega.

Ecco il racconto di quanto accaduto nella notte: ci troviamo nella base Arianspace, nella Guyana francese. Dopo il decollo in verticale verso l’alto, si è verificata l’accensione del secondo stadio denominato Zefiro 23 ed a quel punto è accaduto qualcosa di anomalo. Le ragioni di quest’anomalia sono appunto al vaglio degli analisti che stanno elaborando e monitorando le informazioni giunte a terra dai sensori presenti sul razzo.

Vega si è inabissato nell’Oceano Atlantico, insieme al suo prezioso carico, il satellite Falcon Eye 1. Questo satellite degli Emirati Arabi Uniti aveva come obiettivo lo scatto di fotografie della Terra ad alta risoluzione. Il costo del lancio si aggirava sui 25 milioni di euro ed adesso l’azienda italiana, dopo 14 missioni riuscite, deve accertare quanto accaduto e capire se le cause sono endogene, ossia insite nella progettazione e qualche tipo di avaria sul razzo stesso, oppure esogene, esterne.

In allegato il video di quanto accaduto nella notte: