Reddito di Emergenza: Importo, a Chi Spetta, Quando Sarà Operativo?

Reddito di Emergenza Importo, a Chi Spetta, Quando Sarà Operativo

A causa dell’emergenza causata dalla pandemia da Coronavirus e per non lasciare indietro nessuno, come promesso, il Governo sta lavorando per istituire un Reddito di Emergenza, una misura temporanea stanziata per tutti coloro che sono rimasti tagliati fuori dai vari Bonus INPS (Bonus in busta paga di 100€, Congedi Straordinari e Bonus 600€ per partite IVA, autonomi, professionisti e precari Co.Co.Co) proprio perché senza contratto, invisibili alle istituzioni.


Le persone rimaste fuori, infatti, sono quelle senza reddito e stanno affrontando la crisi probabilmente senza entrate. Tra questi ci sono i lavoratori in nero, i percettori della Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego (la Naspi) terminata o che sta per terminare. Proprio perché difficilmente queste persone stanno lavorando, anche a causa delle misure restrittive riguardo la mobilità, lo Stato sta pensando di aiutare questi soggetti proprio per non dimenticarsi di chi è rimasto fuori da qualunque tutela.

Quando

Il Ministro del Lavoro Nunzia Catalfo ha dato ufficialità alle voci sul Reddito di Emergenza, la misura sulla quale stanno lavorando al Governo per dare soldi anche alle categorie di persone rimaste fuori da tutte le altre misure. Per questa misura, secondo quanto si dice, sarebbe stanziato un Fondo di 3 miliardi di euro.

Seppur ci sia la volontà, il Reddito di Emergenza non è ancora stato strutturato, né implementato o predisposto. Occorre, dunque, valutare realisticamente i tempi di istituzione e di operatività, visto anche quanto successo con le altre misure, ancora da corrispondere e liquidare. Teoricamente dovrebbe essere implementato con il nuovo Decreto di aprile.

A Chi Spetta

Secondo quanto annunciato dal Ministro, non sarebbe ancora stata definita concretamente la platea dei beneficiari, né i criteri di accesso a questo Fondo da 3 miliardi. Secondo le stime, sarebbero circa 3 milioni gli aventi diritto, ma molto dipenderà dai requisiti richiesti e dalle somme messe a disposizione.

Per quanto è possibile sapere ora, il Reddito d’Emergenza dovrebbe spettare a:

  • Colf e badanti.
  • Persone che usufruivano o usufruiscono della Naspi, oramai scaduta o in prossimità della scadenza. 
  • Cittadini esclusi dai Bonus previsti dal Decreto Cura Italia. 
  • Lavoratori in nero.

Importo

Aspettando l’ufficialità della misura, l’importo previsto per i beneficiari del Reddito di Emergenza dovrebbe variare tra i 500 e i 600€ mensili. Occorrerà comunque attendere il Decreto di Aprile per comprendere la definizione di questa misura.

In ogni caso, se la platea fosse di 3.000.000 di persone, è matematico ritenere che 500€ (il minimo tra i due importi) corrisponderanno a 1 miliardo e 500.000€. Indi per cui il Fondo istituito da 3 miliardi di euro riuscirebbe a coprire ben 2 mesi.