Home Intrattenimento Regole Religiose, Regole Morali e Regole Giuridiche: esempi e differenze

Regole Religiose, Regole Morali e Regole Giuridiche: esempi e differenze

Regole Religiose, Regole Morali e Regole Giuridiche: esempi e differenze

All’interno della nostra società esistono alcune regole sociali che per la loro diversità si dividono in regole religioseregole morali e regole giuridiche. Ma che cosa sono nello specifico? Vediamo insieme qualche esempio, in modo tale da riuscire a descriverne bene le differenze.

 

Regole Religiose

Quando si parla di regole religiose si intendono tutti quei precetti che vengono imposte dalle varie Autorità Religiose, ovvero si tratta di un insieme di norme che principalmente si basano sulla devozione e, di conseguenza, sul rispetto che bisogna portare alla Divinità in questione.

Sostanzialmente si tratta di dettami che i credenti devono seguire obbligatoriamente, i quali limitano alcuni comportamenti tipicamente umani per evitare la punizione eterna dopo la morte, anche se giuridicamente le infrazioni non comportano punizioni si avranno comunque conseguenze all’interno della collettività Ecclesiastica.

A queste regole si affiancano alcuni riti (oppure gesti) puramente simbolici, come nel caso della Religione Cattolica (giusto per prendere un esempio molto vicino alla nostra cultura) il segno della croce, il quale viene sempre eseguito durante la Messa Solenne o durante la recita delle preghiere.

 

Regole Morali

Al contrario le regole morali non sono precetti spirituali ma norme dettate dalla propria coscienza individuale, ovvero si basano essenzialmente sul:

  • Rispetto
  • L’educazione
  • La correttezza

Per essere più precisi si tratta di tutta una serie di regole che implicano una civile convivenza con il prossimo e un adeguato approccio nei nostri rapporti interpersonali, visto che ogni giorno veniamo a contatto con diversi persone è bene cercare sempre di seguire queste norme.

Perché è vero che al contrario non si incorre a nessuna Legge però si rischia di essere visti come dei maleducati, la qual cosa inevitabilmente andrebbe a compromettere la nostra reputazione, creando un pregiudizio agli occhi di tutte le altre persone con cui si entra in contatto.

Quindi rispettare queste regole vuol dire soprattutto salutare quando si entra da qualche parte, cedere sempre il posto agli anziani sull’autobus, cercare di essere sempre gentili verso il prossimo e soprattutto non raccontare menzogne, ovvero fare dell’onestà la propria bandiera.

 

Regole Giuridiche

Con le regole giuridiche entriamo nel campo della Legge, quindi questo vuol dire che infrangerle può costare davvero caro al trasgressore che rischia di dover pagare una sanzione, l’arresto e addirittura la detenzione. Ovviamente si sta parlando di reati gravi, come ad esempio:

  • Una rapina
  • Un omicidio

Le norme di Legge sono essenziali, in quanto in una società civile ed evoluta queste regole aiutano gli individui vivere pacificamente, dove alcuni vincoli vengono imposti per evitare che ognuno possa fare quello che vuole, garantendo anche l’intervento della Giustizia (equa e imparziale) per chiunque violi anche solo uno dei precetti preposti.