Home Economia Riporto di Banca, cos’è e come funziona il Riporto Bancario

Riporto di Banca, cos’è e come funziona il Riporto Bancario

Riporto di Banca, cos'è e come funziona il Riporto Bancario

Quando si parla di Riporto di Banca, conosciuto anche con il nome di Riporto Finanziario, si intende un contratto bancario creditizio stipulato al fine di concedere ai propri clienti un Finanziamento. Ma che cos’è nello specifico un Riporto Bancario? E come funziona?

 

Cos’è

Il Riporto Bancario è un contratto che vede coinvolte due parti, ovvero il riportato che in una data specifica e a un prezzo prefissato trasferisce i Titoli di Credito in proprietà, mentre il riportatore allo scadere del tempo si occuperà di ritornargli (ritrasferire) lo stesso numero di Titoli, i quali dovranno appartenere alla stessa categoria verso il rimborso del prezzo che, a sua volta, nei limite della misura concordata, potrà essere aumentato oppure diminuito.

Detto in altre parole il Riporto di Banca altro non è che un contratto reale, perché questo si può perfezionare solo quando i Titoli vengono consegnati in quanto è questa operazione a dare un valore immediato, il cui effetto viene scaturito proprio dal trasferimento che avviene tra riportato e riportatore, mentre il ritrasferimento che si verifica alla scadenza della data stabilita costituisce un obbligo di ritornare i Titoli di Stato, che devono essere della stessa specie, da parte del riportatore al riportato.

 

Come Funziona

Come abbiamo potuto vedere tramite un Riporto di Banca il riportato vende con lo scopo di poi riacquistare, mentre il riportatore acquista al fine di rivendere alla scadenza della data preposta, sostanzialmente questo vuol dire che il primo ha diritto a ricevere gli obblighi che concernono i Titoli di Stato, però se si è stipulato un patto contrario, nel caso in cui fossero Azioni il secondo ha diritto di voto.

Contrariamente a quello che potrebbe sembrare, soprattutto in virtù del fatto che gli oggetti di trasferimento sono Azioni Societarie e Titoli di Credito, il Riporto Bancario non è una comune azione di Borsa in quanto è possibile concludere operazioni anche fuori Borsa, ovvero può essere correlate per quanto concerne le differenti finalità che il Riporto deve svolgere, per questo motivo si può differenziare in:

  • Riporto di Banca/Finanziario
  • Riporto di Banca/Speculativo

Sostanzialmente un Riporto Bancario viene effettuato nel caso in cui il riportato abbia bisogno di disporre di una certa liquidità, trattandosi però un periodo di tempo temporaneo mette in vendita alcuni Titoli di cui è proprietario per ottenere un Finanziamento, però di contro non vuole privarsi di questi suoi beni economici in modo definitivo.

Quindi per questo motivo il riportatore, che solitamente è un Istituto Bancario, si vede cedere i sopracitati Titoli (oppure Azioni) il cui valore corrisponde a un prezzo specifico e, attenendosi al contratto stipulato, al termine della data di scadenza il riportato si vedrà restituire dei Titoli uguali a quelli trasferiti inizialmente al riportatore, il quale ovviamente applicherà una maggiorazione del prezzo che andrà a rappresentare il suo compenso.

È proprio quest’ultimo aspetto a fare in modo che il Riporto Bancario in pratica abbia l’aspetto di un Finanziamento, in quanto la somma maggiorata costituisce un Riporto Legale, ovvero è il ricavato su cui il riportatore va a lucrare in virtù del fatto che il contratto è stato stipulato per soddisfare gli interessi del riportato.