Home Salute Scuola: gli Studenti NON perderanno Anno Scolastico, Nessuna Trattenuta sugli Stipendi dei...

Scuola: gli Studenti NON perderanno Anno Scolastico, Nessuna Trattenuta sugli Stipendi dei Professori e Rimborso Gite

Scuola: gli Studenti NON perderanno Anno Scolastico, Nessuna Trattenuta sugli Stipendi dei Professori e Rimborso Gite

Il Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina ha voluto rassicurare sia i genitori che i ragazzi: nessuno perderà l’anno scolastico in corso.

Al Ministero dell’Istruzione si sta già pensando a come effettuare un piano di didattica a distanza, tramite lo stanziamento di fondi specifici.

In poche parole, se gli studenti non riusciranno ad andare a scuola per seguire le lezioni a causa del Coronavirus e dei relativi rischi di contagio, le scuole provvederanno ad effettuare le lezioni online e gli studenti avranno quindi la possibilità di seguirle da casa grazie a internet.

Per gli insegnanti non ci dovranno essere timori per quello che riguarda eventuali trattenute sullo stipendio. Non ci sarà alcun tipo di trattenuta in quanto resteranno a casa non per malattia ma per cause di forza maggiore.

Il Ministro si esprime poi sulle spese anticipate per le Gite annullate. Queste saranno rimborsate, ci sarà un apposito decreto che riguarderà le agenzia di viaggio.

Di seguito pubblichiamo l’intero messaggio pubblicato dal Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina sul suo profilo Facebook:

Voglio rassicurare i genitori e i ragazzi: il rischio che gli studenti possano perdere l’anno scolastico non c’è. L’ho ricordato poco fa a Radio 24. La task force del Ministero dell’Istruzione sta lavorando a un piano di didattica a distanza. Stiamo stanziando fondi specifici, abbiamo dei partner già attivi, gli Uffici Scolastici Regionali si stanno organizzando per la formazione dei docenti. C’è una scuola avanzata che si sta già muovendo. Molti istituti hanno già infrastrutture adeguate e operative per la didattica a distanza. Gli altri li supporteremo. Gli insegnanti non avranno trattenute dallo stipendio perché non sono a casa per malattia, ma per causa di forza maggiore. Le spese anticipate per le gite annullate saranno rimborsate e daremo risposte alle agenzie di viaggio con un decreto ad hoc: ne abbiamo parlato ieri con il ministro Gualtieri.
In questo momento la comunità scolastica sta mostrando maturità e collaborazione.