Serie A, il 28 Maggio si saprà quando ripartirà il Campionato di Calcio

Serie A Mercoledì Giuseppe Conte potrebbe annunciare lo stop del Campionato di Calcio

Tutte le squadre iscritte alla Serie A si erano dette disponibili a riprendere il Campionato il 13 Giugno 2020, però il Decreto emanato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte vieta l’organizzazione delle manifestazioni sportive fino al 14 Giugno, quindi non si può ripartire.


Però il Ministro Spadafora ha convocato una riunione, che si svolgerà il 28 Maggio 2020, con Paolo Dal Pino (Presidente della Lega Calcio) e Gabriele Gravina (Presidente FGIC) per sbloccare la situazione, quindi per trovare un accordo finale sulla sorte del nostro Campionato.

 

Quando ripartirà la Serie A?

Attualmente la ripartenza della Serie A è decisamente in bilico, anche se secondo alcune voci la data per il ritorno in campo dovrebbe essere il 20 Giugno 2020, a questo proposito il Ministro Spadafora ha indetto una riunione il 28 Maggio 2020, la quale servirà per dettare tutte le regole sui modi e tempi in cui sarà possibile ripartire.

Attualmente comunque non si può assolutamente escludere che la Serie A venga definitivamente annullata, con la conseguenza che lo Scudetto resterebbe congelato e non andrebbe a nessuno, infatti la stessa UEFA ha invitato di non prolungare i Campionati oltre il 3 Agosto, data ultima per cui ha richiesto che avvengano le conclusioni.

In Italia le giornate da giocare sono ancora molte, in quanto ne avanzano ben 12 e bisogna anche tenere in conto la Coppa Italia, quindi tra le varie alternative su cui la Federazione sta riflettendo la più probabile è l’istituzione dei Playoff, dove a concludere la Stagione 2019-2020 saranno solo dieci squadre, ovvero quelle in lotta per il Titolo Nazionale e quelle che devono salvarsi dalla retrocessione.

Questo vuol dire che qualora la strada da percorrere sia effettivamente questa verranno sacrificate due squadre, però certezze attualmente non c’è ne sono e tutto può ancora accadere, perché fino all’ultimo niente fa escludere la possibilità che per portare a termine il nostro Campionato alla fine non si decida di giocare tutte e 12 le partite rimanenti, quindi non ci resta che aspettare.