Serie A, l’assessore Comunale dello Sport di Napoli propone di Giocare al Sud

Serie A

Non ci sono dubbi che la Federazione Italiana Giuoco Calcio (FGIC) voglia riprendere il Campionato di Serie A, però questa possibilità dipende dalla situazione data dalla curva del contagi del Coronavirus, che se tornerà a salire renderà impossibile tornare a giocare.


In merito alla conclusione della Stagione, ricordiamo che restano ancora 12 partite da disputare, l’Assessore Comunale dello Sport di Napoli ha avanza una proposta che forse si dovrebbe prendere in considerazione, ovvero di tornare in campo giocando nel Mezzogiorno.

 

La proposta dell’Assessore Comunale dello Sport di Napoli per riprendere la Serie A

L’idea avanzata da Ciro Borriello, l’Assessore Comunale dello Sport di Napoli, si microfoni della stazione radiofonica “Radio Punto Nuovo Show” è davvero molto interessante, in quanto ha proposto che le rimanenti 12 giornate della Serie A vengano disputate giù nel Sud dove, fortunatamente, il Coronavirus ha colpito molto meno rispetto al Nord.

Infatti la curve del contagio relativamente più bassa potrebbe favorire anche le partite a porte aperte, ovviamente a patto che gli afflussi di tifosi allo stadio siano regolamentate, ecco le sue parole: “Non capisco la disparità di trattamento tra stadio e cinema o teatro che sono luoghi chiusi”. Ha poi aggiunto: “Perché non pensare ad un seggiolino e tre no per riaprire gli stadi?  (Poi parlando della partita Napoli-Milan con la presenza di un migliaio di spettatori) Sarebbe bellissimo. (Concludendo con la concessione di autorizzare gli spostamenti dal Nord al Sud per assistere alle manifestazioni sportive) Sarebbe bellissimo ospitare il finale di questo campionato nel Mezzogiorno, una rivincita per il Sud”.

 

La data limite ufficializzata dalla FGIC per tornare in campo

Sempre tenendo conto della curva dei contagi, che è l’unico strumento che può aiutare il Governo a decidere anche sulla ripresa del Campionato, la FGIC ha comunque ufficializzato una data limite entro cui la Seria A dovrà tornare in oppure la Stagione non potrà essere conclusa.

Infatti la Federazione ha stabilito che per poter chiudere il Campionato, assegnando lo Scudetto e decretando le retrocessioni, non si può assolutamente andare il 20 Agosto 2020 ma questo non vuol dire che comunque la fine non venga comunque anticipata, in quanto si sta facendo tutto il possibile per concludere tra Luglio-Agosto.