Home Economia Personale Sicurezza Web Postepay: Come Attivare, Cosa Serve. Attenzione al Phishing!

Sicurezza Web Postepay: Come Attivare, Cosa Serve. Attenzione al Phishing!

Sicurezza Web Postepay: Come Attivare, Cosa Serve. Attenzione al Phishing!

Quando parliamo di sicurezza, tutti noi sappiamo quanto essa sia importante, soprattutto sul web ed ancor di più sui sistemi di pagamento digitalizzati, ad esempio la ricaricabile regina, la Postepay emessa da Poste Italiane.

A tal proposito la società ha attivato un servizio disponibile che garantisce maggiore sicurezza alle operazioni dispositive ed alle transazioni che facciamo on line. Sicuramente il fatto che sia ricaricabile ci pone più al sicuro rispetto ad una carta di credito standard, ovvero revolving o di altro tipo. In ogni caso dobbiamo comunque fare attenzione ed utilizzare protocolli di sicurezza come questo di Poste.

 

Cos’è

Sicurezza Web è un sistema di sicurezza attivabile per garantire le transazioni mediante utilizzo della Postepay ovvero della versione Evolution, che avvengono sia sul sito di Poste ed anche sui siti di terzi.

Attivando la Sicurezza Web, riusciremo ad aderire ad un vero e proprio protocollo di sicurezza chiamato “3D Secure” ideato e progettato per autorizzare le transazioni mediante la creazione di una password temporanea e dinamica che arriva direttamente sul numero di cellulare associato alla vostra Postepay. Numero che avrete indicato e rilasciato a Poste Italiane al momento della sottoscrizione del contratto; in caso contrario occorre rivolgersi a loro ed indicarne uno valido, ovvero utilizzare gli ATM.

3D Secure è un protocollo di sicurezza legato ai più grandi operatori internazionali delle transazioni commerciali: infatti troverete anche queste diciture “Verified by Visa” ovvero “Mastercard Securecode” ad indicare l’aderenza a tale standard.

Ogni volta che fate una transazione, ad esempio un acquisto su internet, se è attiva la Sicurezza Web, dovrete inserire un codice temporaneo OTP (One-Time Password) che vi arriverà sul cellulare/smartphone. In caso contrario la transazione sarà bloccata.

 

Come Attivare

Se vogliamo usufruire di questo protocollo di sicurezza, oramai indispensabile, occorre procedere per gradi, ma i passi sono semplici e molto veloci. Ecco cosa bisogna fare e cosa serve per ottenere i benefici derivanti da questo standard.

  • Associare un numero di telefono valido alla Postepay. Come anticipato, occorre associare alla nostra carta ricaricabile un numero di telefono unico e potremo anche modificarlo in ogni momento. Indi per cui nessun timore reverenziale. In caso avessimo già un numero associato, allora questi passaggi non occorrono, a meno che non vogliamo modificarlo. Per procedere all’associazione, possiamo indifferentemente:
    • Recarci presso un Ufficio Postale e richiedere l’operazione ad un’operatore portando con noi la Postepay ed un documento di riconoscimento valido.
    • Fare da soli recandoci presso un ATM Postamat. Una volta inserita la Postepay, basterà digitare il codice segreto e selezionare “Servizi Aggiuntivi” procedendo a richiedere l’associazione del numero di telefono.
  • Abilitare la Carta on line. Dopo aver proceduto all’associazione del numero, basta accedere all’area riservata del sito di Poste Italiane (registrandosi preventivamente se non siamo in possesso delle credenziali, il tutto facilmente in pochi minuti) e sarà possibile abilitare una o più carte da utilizzare sia sui siti di Poste per i servizi forniti da questa società, sia sui siti di terzi convenzionati che utilizzano questo protocollo 3D Secure. A tal fine il consiglio è sempre quello di verificare la presenza o meno di questa dicitura tra i sistemi di pagamento previsti.

Sempre nell’area riservata, sarà possibile procedere alla verifica del numero di telefono associato, ovvero modificarlo ed agire in altri modi, ad esempio per inoltrare la richiesta di rinnovo di una Postepay scaduta ovvero in scadenza.

 

Cosa posso fare e Cosa non devo fare: il Phishing

Una volta abilitata la carta alla Sicurezza Web, sarà possibile effettuare diverse operazioni come:

  • Ricarica Postepay.
  • Ricarica telefonica.
  • Pagamento bollettino RAV con la tua carta sui siti di Poste Italiane.
  • Disporre Bonifici SEPA e utilizzare Postagiro (solo con la Postepay Evolution).

Quello che invece non dovete assolutamente fare è cadere nel tranello delle truffe e del sistema fraudolento denominato Phishing. A tal fine Poste Italiane vi assicura che non invierà mai email chiedendovi di abilitare la carta Postepay a questo nuovo sistema di sicurezza perché non è una procedura idonea. Si tratta di email contraffatte che vi condurranno su un sito simile a quello di Poste, ma costruito proprio per rubarvi le credenziali e le informazioni.

Non cadete nel tranello e non rispondete mai a queste email che vi invitano a cliccare su dei link richiedendo di digitare dati personali e informazioni inerenti la vostra carta ricaricabile.

Gli unici metodi per attivare ed abilitare il Sistema di Sicurezza Web sono quelli descritti in precedenza. In caso ci siano dei problemi, Poste non vi chiederà mai di inserire dati e informazioni con questo tipo di procedure.

Non lasciatevi ingannare dal Phishing.