Home Tecnologia SMS 2.0 di Google: Cosa Sono, Come Funzionano e Quando Arriveranno in...

SMS 2.0 di Google: Cosa Sono, Come Funzionano e Quando Arriveranno in Italia

Chiamato SMS 2.0, il nuovo protocollo di comunicazione che ha sviluppato il colosso Google sembra destinato già a dividere tra fautori e scettici. Questo protocollo prende il nome di RCS (Rich Communication Services) e con tale tecnologia Big G vuole tornare prepontemente ad affermarsi nella messaggistica in tempo reale sfidando il dominio di Whatsapp, nel 2014 acquisito da Facebook (che ha già Messenger).

Dopo aver sfidato inutilmente il colosso social con Google+ ed altre esperienze social poi chiuse senza successo, Google tenta di nuovo l’assalto sviluppando un nuovo modo di comunicare sulla base anche di quanto appreso dal passato con le App Hangouts, Duo e Allo. La prima utilizzata esclusivamente nel mondo del business e degli affari, mentre le altre due finite nel dimenticatoio.

Il protocollo RCS è oramai noto e stato sviluppato da tempo ed ha espresso enormi potenzialità nella fase di testing, ma la novità è la scesa in campo avvenuta per gli utenti di Android negli USA. In questi giorni, Google sta iniziando a distribuire il suo SMS 2.0 come protocollo utilizzabile sempre nell’area messaggi, area deputata ai vecchi SMS ed oramai divenuta quasi inutilizzata.

I ragazzi, ma anche gli adulti, americani, se possiedono l’app Messaggi, installata in moltissimi smartphone Android nel set di fabbrica, possono abilitare così il protocollo RCS e cominciare ad utilizzare questo nuovo modo di comunicare con i propri amici sfruttando le potenzialità del sistema e divenendo di fatto un trend, una moda così come è Whatsapp e come è divenuto iMessage.

Questa App, ideata da Apple, così come sono soliti fare nell’azienda della mela morsicata, fa parte dell’ecosistema stesso della community che si differenzia sia come tecnologia, sia come status. Questo vorrebbe ricreare Google su ambiente Android, ma il percorso è assai arduo sia perché parte svantaggiato, sia perché di natura Android non ha un proprio ecosistema chiuso come quello della Apple.

 

Cos’è RCS e Come Funzionano gli SMS 2.0

Il protocollo RCS non è altro che un diverso modo di arricchire i vecchi messaggi short, i cosiddetti SMS, con contenuti multimediali come foto, video, documenti, etc. Il tutto sfruttando la larghezza di banda infinitamente superiore attualmente a quella utilizzata per i messaggini nel passato con una qualità spaventosamente diversa.

Non finisce comunque di certo qui. Così come Whatsapp, i messaggi possono essere letti in tempo reale e sono presenti i segni di spunta a cui oramai siamo abituati e che ci indicano quando un messaggio è giunto a destinazione, è stato letto, ovvero quanto l’utente sta scrivendo in risposta. Pari pari al noto programma di messaggistica che è leader di mercato.

L’obiettivo di Google, infatti, è quello di sfruttare potenzialità e funzionalità ormai note facendo leva sul fatto che WhatsApp sia un’applicazione terza da installare, mentre quella dei messaggi è integrata direttamente nel set fornito da Google con Android.

Una strategia che potrebbe aver successo anziche no; disabituare gli utenti a pratiche oramai consolidate e concorrere di fatto con un colosso come Facebook è di certo un ostacolo molto arduo.

 

Problemi RCS

Il nuovo protocollo RCS sviluppato da Google, ha diverse problematiche che gli sviluppatori di Mountain View dovranno assolutamente affrontare subito. La prima è la sicurezza: gli SMS 2.0 al momento non supportano la crittografia end-to-end, un protocollo crittografico utilizzato da tutte le principali app di messaggistica per cifrare i messaggi e non consentire ad un malintenzionato di captarli e decifrarli. I tecnici di Google stanno già lavorando per rendere supportabile anche il loro sistema e consentire ai messaggi di procedere con sicurezza nell’etere.

Il secondo problema è il supporto attivo. Così come Apple ha iMessage, solamente su Android si troverà disponibilità ad utilizzare questo nuovo protocollo. Google si troverà quindi ad investire pesantemente da sola su un nuovo standard che le aziende già vedono in senso negativo, anche a difesa di uno status quo oramai consolidato.

L’unica speranza, come detto, è riuscire a divenire moda, trend e realizzare una community di utilizzatori Android che useranno l’App Messaggi e gli SMS 2.0 al posto di Applicazioni di terzi come Whatsapp.

 

Quando arriverà In Italia?

Google ha già attivato il protocollo RCS, il cosiddetto SMS 2.0 già negli Stati Uniti, come detto ed in Europa ha avviato la fase di testing sul campo di nazioni ricche di utilizzatori precoci delle novità, ossia la Francia e soprattutto l’Inghilterra, molto vicina storicamente alle posizioni d’oltreoceano.

Mountain View vuole assolutamente premere sull’acceleratore e sta già predisponendo una strategia di diffusione massiccia del protocollo innovativo sul suolo europeo, compresa l’Italia.

Nella nostra amata penisola, la tecnologia degli SMS 2.0 dovrebbe arrivare entro la fine dell’anno e sicuramente gli amanti del vintage e tutti coloro che guardano al passato dei messaggini con malinconia, potranno apprezzare questo tentativo di Google di rimetterli a loro agio.