Home Tecnologia SpaceX e Nasa. Primo Lancio Previsto a Maggio con Equipaggio Direzione ISS....

SpaceX e Nasa. Primo Lancio Previsto a Maggio con Equipaggio Direzione ISS. Battesimo per Falcon 9

Meteorite Atterrato in Emilia-Romagna in Provincia di Modena. Gli Esperti: Non Toccatelo, Contattateci!

Elon Musk starà sicuramente festeggiando quello che è un evento vero e proprio. Una pietra miliare per quanto riguarda i viaggi spaziali: l’inizio di una nuova era e il ripristino di un’avventura, quella statunitense, culminata con la conquista dell’uomo sulla Luna nel 1969.

Il 27 maggio dallo storico Kennedy Space Center di Cape Canaveral, in Florida, partirà un razzo Falcon 9 con equipaggio umano in direzione della Stazione Spaziale Internazionale, la ISS (International Space Station).

Lancio Previsto

In un connubio tra presente e passato, si tratterà del primo lancio spaziale con equipaggio a partire dal suolo degli Stati Uniti da quando, nel 2011, venne abbandonato il programma degli Space Shuttle che tanto onore aveva reso agli americani.

Il primo lancio con equipaggio destinato alla ISS utilizzando un razzo progettato interamente dall’azienda SpaceX del visionario ed eccentrico Elon Musk che, dal 2002, sta riscrivendo la storia e rilanciando la conquista dello spazio in quello che sarà un business futuro.

Nonostante la pandemia del Coronavirus, il programma segue quanto previsto pur se non ci sarà la folla del grande evento: le persone potranno seguire il lancio del Falcon 9 collegandosi al canale dell’azienda SpaceX puntando l’orologio oppure attivando l’alert previsto per il 27 maggio 2020.

Gli Astronauti

Gli astronauti Doug Hurley e Bob Behnken partiranno alla volta della ISS il 27 maggio alle ore 16.32 locali (le 22.32 italiane). Utilizzeranno il mitico Falcon 9 progettato e ideato dagli ingegneri della SpaceX viaggiando sulla capsula Crew Dragon che di recente ha eseguito vari test di sicurezza nel caso qualcosa andasse storto (sarebbe in grado di staccarsi e di atterrare sulla terra in sicurezza).

Gli astronauti raggiungeranno i russi Anatoly Ivanishin e Ivan Vagner, nonché il connazionale Chris Cassidy, giunti sulla ISS utilizzando il razzo Soyuz lanciato dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakistan.

I due astronauti hanno dalla loro un curriculum di tutto rispetto sia per quanto riguarda le missioni con gli Space Shuttle, sia per quanto concerne il programma di Musk e dello SpaceX.

Falcon 9 & Crew Dragon

Avevamo raccontato del lancio fatto a marzo del 2019 quando la SpaceX con una prova aveva portato la capsula Crew Dragon alla stazione spaziale, seppur senza equipaggio (qui invece quello fatto a gennaio quando la Crew Dragon si è staccata durante il volo per dimostrare la procedura di sicurezza nel caso di guasto). Test andato a buon fine raggiungendo di nuovo la terra dopo l’operazione.

Falcon 9 è un razzo ideato dalla SpaceX che, per chi non lo conoscesse, è in grado di essere riutilizzato perché capace di tornare indietro atterrando su delle piattaforme dopo aver raggiunto l’altezza desiderata. Un’idea di Musk che tempo addietro raccolse molte critiche e diverse speculazioni da parte di coloro che pensavano irrealizzabile tali manovre. Un’idea che, dopo alcuni fallimenti e test finiti male, ha avuto successo.

Il razzo, dunque, porterà la capsula alla ISS e tornerà indietro atterrando sulla piattaforma in modo delicato e non brusco. Gli astronauti dopo torneranno sulla Terra, una volta terminata la missione, utilizzando la capsula Crew Dragon.