Home Salute Vaccino Antinfluenzale Gratis per Chi ha più di 60 anni. Raccomandato ai...

Vaccino Antinfluenzale Gratis per Chi ha più di 60 anni. Raccomandato ai Bambini tra 6 mesi e 6 Anni. La Circolare Ministeriale

Vaccino Antinfluenzale Gratis per Chi ha più di 60 anni. Raccomandato ai Bambini tra 6 mesi e 6 Anni. La Circolare Ministeriale

Mentre tutti attendono il vaccino contro il Coronavirus, fermo restando poi il fatto che questo sia realmente efficace contro il virus SARS-Cov-2 nella sua forma forse mutata in quel momento e considerando la possibilità che possa svanire, come è stato per altri beta Coronavirus (quelli che causavano la SARS e la MERS), il Ministero della Salute guarda avanti.

Vaccino Gratuito Antinfluenzale

Lo fa considerando la vaccinazione antinfluenzale, quella messa a disposizione contro l’influenza stagionale spesso rivolta ai soggetti più fragili e a coloro che lavorano in particolari settori perché non contraggano la malattia, potenzialmente coesistente con quella di SARS-Cov-2.

In questo caso, vaccinando particolari categorie contro l’influenza normale stagionale, si ritiene di avere un effetto positivo sul trattamento poi del Coronavirus o comunque una maggiore capacità diagnostica e di monitoraggio in linea con potenziali focolai.

Ora, al di là delle diatribe politiche che i vaccini potranno comportare (ricordiamo che nel Movimento 5 Stelle c’era una corrente No Vax assai cospicua, ma viste le ultime decisioni probabilmente questa marcia indietro sarebbe meno clamorosa), l’attuale ministero con Roberto Speranza a capo e Consigliere per l’Emergenza Ricciardi, ha una strategia molto precisa.

La Circolare Ministeriale

In una Circolare è stata comunicata la gratuità del vaccino antinfluenzale per le categorie di età compresa tra 60 e 64 anni (oltre tutti coloro che hanno 65 anni) per quanto concerne la stagione 2020-2021. Elaborata con l’ausilio e la collaborazione della Direzione Generale di Prevenzione Sanitari, la circolare prevede informazioni inerenti le attività di sorveglianza epidemiologica e virologica.

Oltre a questo, fornisce indicazioni sulla prevenzione dell’influenza stagionale mediante vaccino e campagne informative di informazione ed educazione rivolte al pubblico, con particolare focus sulle strategie vaccinali.

Nel comunicato emesso a margine della Circolare, si parla apertamente del fatto che, non potendosi escludere tuttora una coabitazione tra il Coronavirus responsabile del CoViD-19 e l’influenza stagionale, emerge l’importanza di vaccinarsi contro quest’ultima per aiutare la diagnosi e la gestione di casi sospetti, al momento che la sintomatologia si può presentare in modo simile almeno inizialmente. Secondo quanto descritto nel comunicato e nella Circolare, se le persone a rischio si vaccinano contro l’influenza stagionale, i Pronto Soccorso eviteranno di aver troppi casi dovuti a complicanze, in modo da aiutare nella gestione dell’epidemia.

A Chi Spetta

A tal scopo, si offre la vaccinazione gratis a coloro i quali hanno un’età maggiore di 60 anni e si raccomanda di farla anche ai bambini che hanno un’età compresa tra 6 mesi e 6 anni, nonostante non sia gratuita a livello nazionale. Ci sono delle Regioni che comunque, vista anche la competenza e la possibilità di porre risorse economiche in campo, rilasciano la possibilità di vaccinarsi gratuitamente ai bambini che lo richiederanno e finanche agli adolescenti.

La vaccinazione, nonostante l’assenza di condizioni per fare uno studio pilota che valuti fattibilità ed efficacia di questa pratica sui bambini tra i 6 mesi e i 6 anni, è consigliata dal Ministero in ragione della biografia su protezione di comunità ed efficacia della vaccinazione influenzale in età pediatrica. Secondo i dirigenti ministeriali, vaccinare i bambini consentirebbe una riduzione della circolazione del virus influenzale anche tra adulti e anziani durante la fase pandemia prevista ancora in autunno.

Raccomandazioni

Il Direttore Generale della Prevenzione Sanitaria, Gianni Rezza, si è speso in prima persona perché il vaccino antinfluenzale sia reso gratuito anche per i bambini a livello nazionale.

Nella Circolare si raccomanda di vaccinarsi se si lavora come professionisti sanitario ovvero socio-sanitari (i cosiddetti OSS, etc.) e si sta a contatto con pazienti e anziani all’interno delle Strutture Residenziali (le RSA) o di lungo-degenza.

In ogni caso nel documento si raccomanda anche di anticipare le iniziative e la campagna vaccinale da inizio ottobre offrendo la possibilità di vaccinarsi e di ampliarla anche se le persone eleggibili si presentano in ritardo.