Home Sport Vettel Lascia la Ferrari. Chi al suo Posto? La Formula 1 tra...

Vettel Lascia la Ferrari. Chi al suo Posto? La Formula 1 tra Presente e Futuro

Vettel Lascia la Ferrari. Chi al suo Posto La Formula 1 tra Presente e Futuro

Ora è ufficiale. Quel che tutti ormai supponeva è realtà. Il pluricampione del mondo, Sebastian Vettel, lascerà a fine stagione, che si corra o meno questo Mondiale. Dopo aver agognato e sognato la Ferrari, Sebastian probabilmente concluderà anche la sua carriera in modo mesto e decadente: un peccato per un pilota del suo talento, l’ennesimo bruciato dalla scuderia di Maranello dopo Fernando Alonso, nella strenua ricerca di un mondiale piloti che manca da anni.

Futuro Ferrari

Ora si punta tutto sull’enfant prodige Charles Leclerc, numero uno con cui la Ferrari cercherà di riemergere dai fallimenti delle ultime stagioni. Al suo fianco si parla di Carlos Sainz, 25enne pilota in forza alla Mclaren che sarebbe più gradito e magari anche meno ingombrante, di uno come Daniel Ricciardo.

Leclerc, forte di un contratto fino al 2024 e vincitore di due GP nell’ultimo mondiale chiuso davanti al più blasonato compagno di squadra Vettel, sarà dunque l’uomo sul quale i tifosi ferraristi dovranno puntare per tornare a vedere trionfare lo storico marchio italiano.

Sainz è stato preferito a Ricciardo ufficialmente perché più flessibile, ma anche perché ha accettato un contratto meno oneroso, simile a quanto guadagna il giovane Leclerc, ossia sui 7-9 milioni di euro annui. Una scelta dettata anche dalla crisi economica e dal ridimensionamento a causa della Pandemia.

Carlos tornerà in Italia dopo aver guidato la Toro Rosso dal 2015 e 2017: tecnicamente è un pilota furbo e intelligente e nell’ultimo anno si è fatto valere alla Mclaren, storica squadra che sta cercando di riemergere nel circus attuale.

Ritiro Vettel

Dopo aver vinto 4 mondiali storici con la Red Bull, proprio soffiati alla Ferrari, Sebastian Vettel in un comunicato accorato, fa intendere che sia prossimo al ritiro, parlando di priorità della vita. Si tratta di un pilota che è riuscito a vincere quattro titoli iridati consecutivi, il solo come Schumacher e Fangio.

Lascerebbe la Formula 1 magari con il rimpianto di non aver vinto con la squadra dei suoi sogni, la Ferrari, ma forte delle 53 vittorie e delle 57 pole conquistate in questo sport.

Il ritiro è molto probabile anche perché non ci sarebbero alternative se non un downgrade per le ambizioni del tedesco. Tra le alternative c’è un potenziale posto alla guida della Mclaren che dal 2021 monterà i motori Mercedes, ovvero la Renault se Ricciardo passerà al posto di Sainz.

Ipotesi Mercedes

Nel giro di valzer delle nuove guide, ci potrebbe essere anche un’ipotesi assai ambiziosa, ovvero un posto alla Mercedes, la squadra tecnicamente e tecnologicamente avanti luce rispetto a tutti gli altri negli ultimi anni.

Se la Mercedes dovesse separarsi da un’ottima seconda guida, un gregario come Valtteri Bottas, ripuntando sue due cavalli di razza come fu al tempo di Rosberg e Hamilton, allora ci potrebbe anche essere spazio per Vettel.

Occorrerà comprendere se la casa di Stoccarda voglia e possa rompere un binomio che funziona (Hamlton e Bottas) e che non dà soprattutto problemi interni, ovvero voglia primeggiare in tutto e per tutto facendo capire agli altri che non ce n’è per nessuno. In tal caso, potrebbe anche permettere a due primedonne, come Hamilton e Vettel, di gareggiare per la scuderia e battersi per il titolo.

I tifosi ferraristi non l’hanno amato e hanno già scelto Leclerc, in linea con quanto accadeva nel passato anche a fronte delle tante amarezze.

Di certo sarebbe un bello spettacolo e un grande smacco se Vettel montasse sul sedile della Mercedes e mostrasse di nuovo il suo talento.