Home Economia Personale Visite a Congiunti Consentite. Ministro Patuanelli Chiarisce il Concetto “Congiunto” in Attesa...

Visite a Congiunti Consentite. Ministro Patuanelli Chiarisce il Concetto “Congiunto” in Attesa di Autocertificazione

Visite a Congiunti Consentite. Ministro Patuanelli Chiarisce il Concetto Congiunto in Attesa di Autocertificazione

Il Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli del Movimento 5 Stelle, interrogato durante la trasmissione “Quarta Repubblica” di Nicola Porro, a domanda diretta, ha chiarito il concetto di congiunto.

Il Decreto declamato in Conferenza Stampa dal Premier Conte che ha parlato di Fase 2 per la riapertura dell’Italia chiusa dal lockdown, ha infatti definito la nuova possibilità di recarsi, con tutte le precauzioni del caso (ossia mascherine, guanti e distanziamento sociale) presso quelle persone che non vediamo da molto tempo, proprio a causa dell’impossibilità di muoversi.

Definizione di Congiunto

Per definire in un’unica categoria tante persone utilizzando una sola parola, il legislatore e il Governo hanno scelto di utilizzare quest’espressione “congiunti”. Definizione che ha dato adito a parecchie interpretazioni e letture varie, nonché speculazioni e riletture giuridiche da parte anche di tanti esperti.

Sono congiunti tutti i parenti fino all’ottavo grado (padre, figlio, fratelli, sorelle, nonni, nipoti, cugini,etc.), gli affini (suoceri, cognati, nuora, genero)nonché tutti coloro uniti da un atto civilistico (quindi sposati etc.), ma finanche quelli che sono legati da un rapporto affettivo che sia stabile, quindi fidanzati e fidanzate. Esclusi, dai rapporti affettivi assimilabili al termine di congiunto, invece, i rapporti di amicizia perché probabilmente difficili da comprovare.

La Nuova Certificazione

In attesa di una definizione chiara, magari mediante una circolare ministeriale o altro documento che certifichi e formalizzi la possibilità di andare a trovare queste persone senza rischia di incappare in una multa, restano le parole del Ministro.

Sicuramente nella nuova certificazione cartacea richiesta, l’ennesima, in cui sarà inserita questa nuova possibilità, avremo contestualmente contezza della definizione di congiunto per aiutare anche le Forze dell’Ordine nella contestazione o meno di eventuali passeggiate riconducibili al “reato” definito da DPCM.